Che cos’è Wordle? Si tratta del puzzle game del momento, ma non è un solo un semplice cruciverba: scopriamo perché piace tanto.

Con oltre 2 milioni di giocatori, Wordle è il gioco più gettonato del momento. E’ un puzzle game paragonabile, almeno per la grafica, al ‘vecchio’ Ruzzle, ma con qualche differenza. Scopriamo cos’è, come si gioca e cosa fare per scaricarlo, nonché i motivi per cui piace tanto.

Wordle: cos’è e come si gioca

Ideato dal gallese Josh Wardle e chiamato con un gioco di parole del suo cognome, Wordle è il game virtuale più in voga del momento. Lanciato lo scorso mese di ottobre, il puzzle ha raccolto davanti allo schermo oltre 2 milioni di giocatori. E’ bene sottolineare fin da subito che non esiste un’applicazione ufficiale, né per Android e né tantomeno per Apple, ma solo una versione web. Pertanto, è inutile provare a cercarlo negli store dello smartphone, troverete solo cloni pieni di pubblicità e proposte di abbonamento. Tuttavia, nulla vieta di giocare a Wordle tramite il cellulare.

Chiarito ciò, vediamo come funziona nel dettaglio questo puzzle game. Lo scopo è indovinare una parola di cinque lettere in sei tentativi. Di volta in volta si ottengono degli aiuti per azzeccare il termine, uno solo al giorno. Se una lettera diventa verde significa che la sua posizione nella parola del giorno è giusta, mentre se diventa gialla vuol dire che quella lettera è inclusa nella parola ma non si trova al posto giusto. Infine, se diventa grigia significa che non compare nel termine.

Wordle è in inglese, pertanto se non avete una buona conoscenza della lingua sarà difficile non commettere errori. Calcolate che le parole di cinque lettere da indovinare sono 2500, quindi la scelta dei termini è davvero ampia.

Qual è la marcia in più di Wordle?

Wordle è stato ideato dallo sviluppatore gallese per far divertire la sua compagna, appassionata di cruciverba. In un primo momento, il sito è stato condiviso solo sulla chat di famiglia, poi con il passaparola si è diffuso a macchia d’olio. A raccontare la scalata verso il successo è stato lo stesso Josh Wardle, intervistato dal New York Times. Considerando che si tratta di una web app, la domanda sorge spontanea: qual è la sua marcia in più? Semplice: il puzzle game è strutturato in modo da avere una sola parola al giorno da indovinare ed è simile al quiz che vediamo in tv nel programma Reazione a catena. Dulcis in fundo, non c’è pubblicità e quote di abbonamento da pagare.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-01-2022


La casa di Tommaso Zorzi? Un nido d’amore super chic con ingresso “verdone”…

Tina Turner prende casa in Svizzera per 70 milioni di euro