Veronica Panarello condannata a 30 anni: la conferma della Cassazione

Veronica Panarello condannata, il papà di Loris: “Finalmente…”

La mamma del piccolo Loris Stival, Veronica Panarello, è stata condannata definitivamente in Cassazione alla pena di 30 anni per l’omicidio del figlio.

La tragica vicenda dell’omicidio del piccolo Loris Stival si è conclusa con la condanna definitiva di sua madre, Veronica Panarello. La donna aveva provato a fare ricorso, che è stato respinto in Cassazione. Il papà del bambino, Davide Stival – rimasto a vivere con l’altro figlio avuto da Veronica Panarello – come riportato da La Repubblica ha commentato così la notizia:“Finalmente è finita…”

Omicidio Loris: Veronica Panarello condannata a 30 anni

E’ stata confermata a 30 anni la condanna inflitta a Veronica Panarello per l’uccisione di suo figlio, Loris Stival, di 8 anni. La donna aveva provato a fare ricorso e, durante la sentenza di secondo grado, era sbottata con violenza contro le forze dell’ordine e contro suo suocero, Andrea Stival, da lei accusato di essere stato l’esecutore materiale del delitto (la sua posizione è già stata archiviata durante il processo).

Veronica Panarello
Fonte Foto: https://www.instagram.com/agenzia_ansa/

“Sei contento? E tutta colpa tua, ma ti ammazzo con le mie mani quando esco…” Aveva urlato la donna mente veniva ricondotta in carcere dalla polizia penitenziaria.

Il dolore del marito Davide Stival

In questi 5 anni di terribile dolore Davide Stival, rimasto solo ad accudire l’altro figlio avuto da Veronica Panarello, ha scritto un libro dedicato al piccolo Loris e ha cercato di andare avanti. Nel giorno del compleanno del suo bambino Davide Stival ha scritto una lettera che è stata letta a Verissimo:

“Ciao Loris, oggi sarebbe stato il tuo tredicesimo compleanno e oggi tu sei un vivo ricordo tra tantissimi, il sogno infranto di un futuro che avrebbe dovuto esserci ed invece non c’è più (…) Io voglio immaginati felice e sorridente in questo giorno di festa, mentre spegni le tue candeline da lassù (…) io ti aspetterò quaggiù, insieme al tuo fratellino, il vento delicato del tuo soffio.”

Fonte Foto: https://www.instagram.com/agenzia_ansa/

ultimo aggiornamento: 22-11-2019

X