Il padre di Vanessa Zappalà, la ragazza uccisa dal suo ex, Antonio Sciuto, si è sfogato per la tragica morte di sua figlia. L’assassino si è impiccato in un casolare.

Il padre di Vanessa Zappalà si è sfogato sulle pagine di Repubblica dopo la morte di sua figlia, freddata da alcuni colpi di pistola esplosi dal suo ex fidanzato, Antonio Sciuto, trovato morto in un casolare di proprietà di un suo familiare. “La sua morte è una sconfitta per lo Stato”, ha dichiarato Carmelo, padre della ragazza, e ancora: “Non si rassegnava alla fine di una relazione che era andata avanti dal maggio 2020 fino al febbraio di quest’anno. Abbiamo scoperto che aveva piazzato un Gpssotto l’auto di Vanessa. E, poi, era riuscito a intrufolarsi nel giardino di casa nostra, per sentire cosa dicevamo, attraverso un tubo”.

Vanessa Zappalà
Fonte Foto: https://www.facebook.com/vanessa.zappala.731

Vanessa Zappalà: la disperazione del padre

La comunità di Aci Trezza è scossa dal terribile omicidio di Vanessa Zappalà, una ragazza uccisa sul lungomare – dove si trovava da alcuni amici – dalla furia omicida del suo ex fidanzato, Antonio Sciuto, che dopo aver compiuto il gesto è fuggito e si è tolto la vita impiccandosi in un casolare. L’uomo era già stato denunciato per stalking e i giudici avevano imposto per lui il divieto di avvicinamento.

“Non si era più visto in giro. Ma covava dentro la vendetta. Nei confronti di mia figlia, nei miei confronti. Ha voluto colpire al cuore anche me. E ora ripenso ai giorni in cui era stato a casa nostra, l’avevamo pure accolto per due mesi. Era un uomo con due facce. Apparentemente tranquillo, in realtà era solo un bugiardo. Era un mostro”, ha tuonato il padre di Vanessa, ancora sconvolto per il troppo dolore. Nell’agguato è rimasta ferita anche un’amica della ragazza che era con lei al momento in cui Sciuto ha sparato in mezzo alla folla.

Antonio Sciuto: la caccia all’uomo

Per un’intera notte le forze dell’ordine hanno dato la caccia ad Antonio Sciuto, che dopo aver commesso il folle gesto si è tolto la vita in un casolare di un suo familiare. L’uomo, separato e con due figli, aveva scritto su una parete “vi voglio bene”, rivolgendosi ai suoi genitori e ai suoi due figli.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/vanessa.zappala.731


Uccisa per strada nel Catanese, ricercato l’ex fidanzato: era stato denunciato per stalking

Femminicidio in Italia: sono già 38 le donne uccise da inizio anno