Un altro femminicidio si è consumato stamattina a Bronte, la donna di 46 anni è stata sgozzata dal marito a causa si un’imminente divorzio.

A Bronte, questa mattina si è consumato l’ennesimo femminicidio. Ada Rotini, 46 anni, è stata trovata riversa in una pozza di sangue uccisa dal marito con un coltello. Sul posto sono intervenuti subito la polizia e le autorità per fare luce sul caso.

Ada Rotini accoltellata dal marito: il movente sarebbe l’imminente divorzio tra i due

La donna è stata sgozzata in via Boscia, dove si era recata dal marito per parlare dell’imminente divorzio. Dopo aver ucciso la moglie e ferito un uomo anziano che era con lei in quanto badante, l’uomo avrebbe tentato il suicidio con la stessa arma contundente usata contro la moglie. Secondo le prime indiscrezioni, l’uomo sarebbe Filippo Asero di 48 anni, che aveva già precedenti penali. Altre informazioni

ultimo aggiornamento: 08-09-2021


La professoressa che firma il contratto da docente in abito da sposa

No Vax, madre di due bambini muore a Milano per il Covid