Secondo le prime dichiarazioni, l’uomo avrebbe ucciso la moglie per porre fine alle sue sofferenze, la donna era gravemente malata da molto tempo.

Con un due colpi d’arma da fuoco, legalmente detenuta, un uomo ha ucciso sua moglie la notte della viglia di Natale. Nell’appartamento erano presenti il figlio del killer e la badante della donna gravemente malata. Il delitto è avvenuto a Terni, dove tutta la comunità è sconvolta e rattristata per l’accaduto.

Marito uccide la moglie per porre fine alle sue sofferenze

Al momento dell’arresto l’uomo avrebbe raccontato che nei pochi momenti di lucidità della moglie, lei stessa avrebbe detto di sentire persa la sua dignità. Con due colpi d’arma da fuoco, l’uomo avrebbe dunque deciso di liberare la moglie dalle sue sofferenze.

L’omicidio della donna ha rattristato tutta la comunità e, come riporta TG Com 24: “Il sindaco: “Una tragedia che ci rattrista” – “E’ una tragedia che rattrista tutta la comunità, avvenuta in una giornata particolare che viene offuscata”, ha commentato il sindaco di Amelia, Laura Pernazza, che ha ricordato la vittima come una persona “spiritosa e dalla battuta pronta”. Al momento dell’omicidio nell’abitazione erano presenti, il figlio dell’uomo, la sua compagna e la badante che hanno dato l’allarme immediatamente sentendo gli spari.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-12-2021


Le donne afghane costrette a viaggiare accompagnate da un uomo: il nuovo divieto dei talebani

Donna incinta no vax in gravi condizioni insieme al figlio neonato