La Nasa ha svelato le prime immagini a colori prodotte dal telescopio James Webb.

Sono semplicemente spettacolari le prime immagini a colori pieni prodotte dal James Webb.
Il telescopio spaziale nato, pensato e ideato dalla collaborazione tra Nasa, Agenzia spaziale europea e Agenzia spaziale canadese era stato lanciato in orbita nel Dicembre 2021. Ed ora, le prime immagini che ha rimandato mostrano qualcosa di unico e di assolutamente inedito. Qualcosa che mostra l’universo come non era mai stato percepito in precedenza e che per questo potrebbe cambiarne per sempre la percezione.

Cos’ha fotografato il telescopio Webb

Le primissime immagini fotografate dal telescopio Webb consentono di sentire l’universo in qualche modo più vicino e di farsi un’idea di quali siano i colori che effettivamente ne fanno parte.

telescopio webb
telescopio webb

Basti pensare alla prima immagine inviata e condivisa dalla Nasa che è quella di un pianeta simile a Giove ma che si trova a 1150 anni luce da noi. Un pianeta nel quale si possono ammirare tracce di acqua e che si erge nell’universo in tutta la sua bellezza.

Ad esso si aggiungono altre immagini altrettanto belle come quella della nebulosa dell’anello meridionale o dello Stephan’s Quinter, un insieme di galassie che interagiscono tra loro e che sono in grado di innescare la formazione di alcune stelle. Un vero spettacolo per chi ama da sempre la magia misteriosa dell’universo e al quale si sono aggiunte altre poche ma significative immagini in grado di mostrare la grandezza dell’universo che ci circonda.

Le parole del direttore dell’Agenzia Spaziale Europea

Quello vissuto attraverso le prime immagini del telescopio Webb è un momento unico e irripetibile. A dichiararlo è stato Josef Ashbacher, direttore dell’Agenzia spaziale Europea (Esa). A suo dire, infatti, queste prime immagini e la potenzialità di quanto rilevato, sono destinate a cambiare per sempre il modo in cui conosciamo l’universo.

In passato la Nasa aveva già inviato immagini spettacolari, come quella del sole che ad Halloween sembrava una zucca. Inutile dire, però, che queste ultime a colori rappresentano davvero qualcosa di unico. Tornando alla missione, quindi, questa è ancora agli inizi. Si presuppone però che il telescopio sia in grado di vedere così lontano da poter addirittura individuare eventuali forme di vita.
Un vero passo in avanti nella conoscenza e nella scoperta dell’universo e di tutto ciò che lo riguarda.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-07-2022


Quarta dose vaccino Covid: quando farla e con quale farmaco? Ecco le risposte

Negoziazione assistita: cos’è la pratica di separazione scelta da Totti e Ilary Blasi