Sono state rinvenute tracce di sangue sospetto sul motorino di Annalucia Cecere indagata per l’omicidio di Nada Cella: il DNA verrà estratto domani 16 novembre.

A 25 anni dalla riapertura del caso, sono stati ritrovate tracce di sangue sul motorino di Annalucia Cecere che era stata indagato sull’omicidio della donna. Le nuove prove sono devono essere analizzate nuovamente con le prove del DNA. Questa potrebbe essere la svolta decisiva per il caso?

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Nuove ipotesi incastrerebbero Annalucia Cecere

Annalucia Cecere utilizzava un motorino con cui si è trasferita in provincia di Cuneo all’età di 28 anni. Sotto alla sella di quel motorino sono state rinvenute, grazie alla polizia scientifica tracce di sangue, tracce di sangue rilevate con gli ultravioletti. Per accertare a chi appartengano queste tracce ematiche, si dovrà fare l’analisi del DNA ma la polizia ipotizza possano appartenere proprio a Nada Cella.

La Cecere era infatti la principale indiziata per l’omicidio di Nada Cella e se l,e analisi dovessero confermare tutto, il caso avrebbe una svolta e forse un colpevole definitivo. Le tracce ematiche saranno nuovamente analizzate il 16 novembre e si potranno avere maggiori conferme su questa pista. Nel frattempo la Procura di Genova ha affidato i campioni a Emiliano Giardina che si occuperà di estrarre il DNA.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-11-2021


Scomparso Luigi Criscuolo, ritrovata l’auto

Covid-19: giovane mamma muore a Napoli, non era vaccinata