Addio stress con la tecnica delle quattro A: con poche e semplici mosse, anche i periodi più duri e bui saranno gestiti al meglio.

Tutti nella vita vivono periodi in cui lo stress fa da padrone. Alcuni lo affrontano meglio, mentre altri si lasciano schiacciare. Secondo lo psicoterapeuta Nick Trenton, autore del libro Smetti di pensare troppo, la tecnica delle quattro A è efficace per riuscire a rimanere a galla anche quando i problemi sembrano tirare solo verso il basso. Vediamo in cosa consiste.

Stress addio con la tecnica delle quattro A: parola di Nick Trenton

Lo stress fa parte della vita, specialmente dell’epoca che viviamo, quindi è inutile lottare con tutte le proprie forze per combatterlo. Perfino le monache di clausura o gli eremiti del Tibet vivono periodi in cui l’umore finisce sotto i piedi. I motivi sono tanti, alcuni più importanti degli altri, ma poco conta perché il risultato è sempre lo stesso: le energie sono esaurite e la mente è risucchiata da un vortice che sembra non avere fine. E’ in questi momenti che può tornare molto utile la tecnica delle quattro A, messa a punto dallo psicoterapeuta Nick Trenton, autore del libro Smetti di pensare troppo. Le parole da tenere bene a mente sono, ovviamente, quattro e tutte iniziano con la lettera A:

  • Aggirare;
  • Alterare;
  • Accettare;
  • Adattare.

Quando lo stress si fa sentire, sono queste paroline ad indicarci la via d’uscita. La prima cosa da fare è Aggirare l’ostacolo che genera tensione. Se, ad esempio, odiate la confusione dei supermercati nel giorno del sabato, cambiate giorno o orario. Se, invece, avete l’agenda piena di impegni cancellate quelli meno importanti oppure delegate qualcuno. Quando non è possibile aggirare, viene in soccorso la seconda A, ovvero Alterare. Ergo: modificate la situazione che causa stress. A farvi male è un’amica? Potete chiederle con gentilezza ed educazione di cambiare gli atteggiamenti che vi infastidiscono. Dovete andare per forza ad una cena ma non ne avete voglia? Andate comunque, ma mettete subito in chiaro che dopo un paio d’ore dovete andar via per un impegno vitale.

La tecnica delle quattro A promette grandi risultati

La terza A si mette in funzione quando le precedenti non si possono attuare. Accettare è una parola fondamentale, a prescindere dallo stress. Quando non possiamo fare altro per cambiare una data situazione, l’unica soluzione è arrendersi. Avete fatto un errore? E’ inutile continuare a torturarvi, ma potete imparare dallo sbaglio e perdonarvi. In questo modo ci si libera dalle tensioni e dal risentimento. Infine, arriva Adattare, che chiude la tecnica delle quattro A. Va a braccetto con l’accettazione e chiede solo di modificare la propria visione delle cose. Invece che avere pensieri negativi, ad esempio, perché non dedicare tempo a quelli positivi? O ancora, quando vivete una crisi non vedetela come tale, ma immaginatela come una sfida. Senza ombra di dubbio, questa tecnica appare molto semplice a parole, ma estremamente difficile nella pratica. Eppure, con l’esercizio quotidiano promette di sotterrare lo stress.

Sconti a partire dal 25% - Amazon.it

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-06-2022


Musei Capitolini, cosa vedere: dalla Lupa Capitolina a La Buona Ventura di Caravaggio

Come imparare a memoria: metodi veloci e, perché no, divertenti