Il Governo ha esteso lo stato di emergenza per altri tre mesi, fino al 15 ottobre: ecco cosa devono aspettarsi gli italiani da questa decisione.

Stato di emergenza prorogato al 15 ottobre 2020. Questa è la decisione della Camera: non sarà un secondo lockdown ma è una misura indispensabile per riuscire a garantire un pronto intervento del Governo, in caso di seconda ondata di Coronavirus e per gestire ancora tantissime situazioni, lavorative e scolastiche. Questa scelta garantirà, per esempio, l’immediata efficacia di decreti legge, DPCM e ordinanze, indispensabili in caso di ricaduta. Le situazioni in stand-by e da modulare sono ancora molte: vediamo come e dove la proroga potrà aiutare gli italiani.

Stato d’emergenza, la proroga: da scuola a smart working, le novità

Molte realtà hanno bisogno di proroghe, aiuti e organizzazione, che solo grazie allo stato di emergenza potranno essere evase da Giuseppe Conte e il suo team.

La scuola. Il rientro a scuola a settembre è una delle maggiori preoccupazioni da parte del team tecnico scientifico. Per riuscire a organizzare un ambiente sicuro che non porti a nuovi e pericolosi focolai, è indispensabile acquistare in tempi brevi il materiale adatto. Si tratta di banchi specifici, gel disinfettante, mascherine e guanti per studenti, insegnati e tecnici ATA, test sierologici e distanziatori in plexiglass.

Al centro estivo con la mascherina
Scuola

Un argomento ancora da definire è lo svolgimento dei concorsi, che potrebbero avvenire online. La proroga dello stato di emergenza permetterà infine al comitato tecnico scientifico, di dettare le regole per la vita a scuola.

Smart working. Un secondo motivo che ha portato a spostare la proroga è la possibilità di garantire il lavoro da casa. Molte aziende hanno già scelto di estendere lo smart working fino alla fine dell’anno e, con il termine della proroga dello stato di emergenza, dovranno essere fissati nuovi criteri per la gestione del lavoro.

Videochiamata di lavoro
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/computer-pc-sul-posto-di-lavoro-1185626/

– Novità per sport ed eventi. Il Governo sta lentamente impostando nuove regole per garantire la riapertura degli stadi ma anche l’organizzazione di concerti ed eventi. Con lo stato di emergenza attivo la programmazione graduale di queste riaperture è gestibile in maniera più snella, sempre contando di valutare i contagi prima di fare un passo avanti o indietro.

Spostamenti. Gli italiani possono muoversi in Italia e all’estero seguendo le precauzioni di distanziamento sociale e utilizzo della mascherina in luoghi chiusi. Con la proroga al 15 ottobre Giuseppe Conte può decidere di modificare la libertà di movimento dei cittadini a seconda della curva pandemica che si presenterà nei prossimi mesi.

mascherina aeroporto
mascherina aeroporto

Inoltre è stato già predisposta la possibilità di tamponi a chi entra in Italia via pullman e ci saranno maggiori controlli sui migranti che devono sottoporsi alla quarantena dopo gli sbarchi.

Scopro le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 30-07-2020


Prosit: in arrivo l’app che rileva ansia e depressione

Io, robot: ecco tutto quello che c’è da sapere sul film con Will Smith