Da Charlie Chaplin a George Michael: ecco quali sono le star morte tragicamente il giorno di Natale.

Sono numerosi i volti famosi del mondo dello spettacolo e della musica che sono tragicamente scomparsi il giorno di Natale: da George Michael a Charlie Chaplin, scopriamo di chi si tratta.

Le star morte il giorno di Natale: chi sono

Il celebre cantante George Michael (all’anagrafe Georgios Kyriacos Panayiotou) è scomparso il 25 dicembre 2016 a causa di un attacco cardiaco, a soli 53 anni d’età. La notizia della sua scomparsa ha gettato nel più profondo sconforto i suoi ammiratori di tutto il mondo e per giorni sui social si sono intercorsi messaggi e dediche in suo onore.

GEORGE MICHAEL
GEORGE MICHAEL

Il 25 dicembre 1997 il mondo piangeva invece Charlie Chaplin, celebre attore del cinema muto, sceneggiatore e regista che ha scritto alcuni dei film più importanti della storia del cinema. Chaplin si è spento in Svizzera e sembra che poco prima di morire abbia chiesto a sua moglie, Oona O’Neil, di aprire la porta della sua stanza affinché potesse sentire i canti di Natale provenienti dall’albergo in cui si trovava.

La scomparsa di James Brown e delle altre celebrità

Altro volto celebre del mondo dello spettacolo scomparso il giorno di Natale del 2006 (ad Atlanta) è stato il musicista statunitense James Brown. Quello stesso anno il Re del Soul era stato colpito da un tumore e, pochi giorni prima della sua scomparsa, ad aggravare le sue condizioni di salute era stata una brutta polmonite.

Altri volti celebri scomparsi il giorno di Natale sono state il Presidente della Repubblica socialista della Romania, Nicolae Ceaușescu (il 25 dicembre 1989), il regista e produttore cinematografico americano Bud Greenspan (morto il 25 dicembre 2010) e lo scrittore e disegnatore italiano Gualtiero Schiaffino (morto il 25 dicembre 2007).

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-12-2021


Andrea Zelletta contro Miriana: “Se ti piace qualcuno vai contro tutti”

Quanto guadagnano le veline di Striscia la Notizia: le cifre da capogiro