Pupetta Maresca alla sola età di 20 anni uccide il mandante dell’omicidio del marito e diviene un boss a tutti gli effetti: muore a 85 anni.

Morta a Castellammare di Stabia Pupetta Maresca, a 85 anni. Assunta (nome all’anagrafe) si era distinta nel mondo della Camorra ma è stata in carcere ben due volte. Ha ucciso Pascalone ‘e Nola il mandante dell’omicidio del marito a soli 20 anni ed è la prima boss donna dell’ambiente.

Le dichiarazioni di Pupetta Maresca sul periodo in carcere

“Ho pagato con lacrime e affanno le mie scelte. La prima volta perché l’uomo a cui ho sparato avrebbe fatto lo stesso con me. Cosa dovevo fare, farmi uccidere? Ero incinta. Mi veniva incontro con il braccio teso e la pistola in pugno. Con lui c’erano i suoi killer. Io mi sono difesa.”

Queste sono le prime dichiarazioni di Pupetta Maresca, riportate da TG Com 24. La donna parlò anche della sua esperienza in carcere: “Ma il carcere che mi ha fatto veramente male è stato quando sono stata arrestata la seconda volta, per avere parlato di Cutolo che a quei tempi uccideva tutti i giorni io urlavo nel carcere, per l’ingiustizia che avevo subito, quattro anni per aver detto che Cutolo era sostenuto dalla politica. E’ vero, l’ho minacciato di morte. Lui minacciava i miei fratelli e io avevo davanti agli occhi mio padre che piangeva”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-12-2021


Paolo Calissano trovato morto per probabile overdose di farmaci

Alessandro e Soleil complici, lui: “Facciamola grossa”