L’attore Paolo Calissano, noto per le sue fiction anni’90, è stato trovato morto nel suo apparentamento in zona Balduina a Roma: si pensa a overdose ma sono in corso delle indagini.

A dare l’allarme è stata la sua fidanzata che si è preoccupata che l’attore non rispondesse al telefono. Paolo Calissano aveva sul comodino dei farmaci, in quanto soffriva da tempo di depressione. La polizia pensa, dunque, a ipotesi di suicidio per overdose di farmaci.

Le indagini sono in corso

Come riporta Fan Page: “All’interno dell’appartamento è arrivato il medico legale, per la constatazione del decesso. Sul corpo da un primo esame non sono stati trovati segni di violenza. Terminate le prime verifiche sul posto, la salma è stata trasferita in obitorio, dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per lo svolgimento dell’autopsia. I risultati degli esami autoptici serviranno a far luce sulla vicenda, rispetto alla quale sono in corso le indagini dei militari coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma.”

Sono ancora in corso le indagini per comprendere a pieno le dinamiche dell’incidente, ma l’ipotesi di omicidio sembra del tutto scartata considerando gli indizi. Inoltre, l’attore in passato faceva uso di droga ed è stato anche recluso per 4 anni.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-12-2021


Gigi D’Alessio positivo al Covid: “Sto bene e aspetterò il nuovo anno”

Si è spenta Pupetta Maresca: prima donna boss della Camorra