Rocco Siffredi: sconvolgenti dichiarazioni sulla sua vita sessuale

Rocco Siffredi ha rilasciato delle sconvolgenti dichiarazioni a La Zanzara di Radio24: ha confessato di aver provato anche il sesso con…

chiudi

Caricamento Player...

Rocco Siffredi è abituato a sconvolgere il mondo dello spettacolo, ma questa volta si è veramente superato. In un’intervista a La Zanzara di Radio24 ha detto: “Sono stato anche con gli uomini, ho provato tutto. Anche rapporti omosessuali. Ma non è finita qui, Rocco aggiunge che in futuro saremo tutti Allsex. “Le donne si organizzano da sole e vedono molti film lesbo, e il machismo è finito. Lo penso soprattutto dei ragazzi più giovani: decidono di andare con chi vogliono, a prescindere dal sesso”.

Rocco Siffredi era così già durante l’adolescenza

Rocco racconta di aver avuto una cistite cronica a 13 anni perché si “masturbava come un matto”.

Una volta la madre lo dovette portare all’ospedale di Lanciano, ma lui ricorda che all’epoca lui e i compagni marinavano la scuola e organizzavo delle gare di masturbazione:

“Facevo il record. Più lo fai, più hai voglia. Undici volte in una mattinata di cinque ore. Ero arrivato a questo. E ho continuato fino a qualche anno fa”.

Siffredi, infine, ha confessato anche un episodio avvenuto dopo la morte di sua madre. Un racconto molto forte, destinato a scandalizzare che coinvolge anche la vicina di casa settantenne della madre:

“Sono stato con una vicina di casa di mia madre. Piangevamo, ci abbracciavamo. Ci siamo stretti e a un certo punto mi è partito l’ embolo. Erano due mesi che ero attaccato a mia madre, la vedevo vomitare sangue fino a quando non è morta.

L’ho tirato fuori, era durissimo e gliel’ho messo in bocca e sono venuto. L’ho rimesso dentro, mi sono vergognato da morire e me ne sono andato. Ci siamo guardati e per lei è come se ci fossimo baciati”.