Tutte le multe le sanzioni previste per chi viola la quarantena fiduciaria o, peggio, per chi è positivo al Covid e non rispetta l’isolamento.

Sono giorni molto difficili sul fronte pandemico, anche in Italia. L’aumento esponenziale dei casi giornalieri di positività al Covid non solo ha fatto saltare il tracciamento dei contatti stretti in diverse regioni, ma ha anche messo in difficoltà le varie città, ormai alle prese anche con una scarsità di tamponi a disposizione. In questo quadro organizzativo molto complicato, anche se fortunatamente non drammatico per quanto riguarda il numero di lutti e ricoveri, in molti sono finiti in isolamento fiduciario per contatti stretti con un positivo, o solo in quarantena per la propria stessa positività. Ma cosa succede se si interrompe (volontariamente o involontariamente) il proprio isolamento?

Quarantena fiduciaria Covid: multe e sanzioni per chi viola l’isolamento

Partiamo dai contatti stretti, le persone che vengono poste in isolamento fiduciario pur non essendo stati contagiati, a causa della vicinanza con uno o più individui affetti da Covid. Anche in questo caso sono previste infatti sanzioni pecuniarie importanti per chi interrompe la propria quarantena contravvenendo alla disposizione delle autorità sanitarie.

Lockdown Covid
Lockdown Covid

I contatti stretti di un positivo possono infatti incorrere in una multa da 400 a 1000 euro in caso di violazione dell’isolamento fiduciario. Multe molto salate, ma che non sono paragonabili ai rischi per chi è invece in prima persona positivo al Covid.

Cosa succede se un positivo Covid viola la quarantena

Molto differente il caso di un individuo affetto da Coronavirus che dovesse interrompere volontariamente la propria quarantena. Un’eventualità che potrebbe portare a una denuncia per reato contravvenzionale in materia sanitaria. La sanzione prevista è di un arresto dai 3 ai 18 mesi, con ammenda pecuniaria che può variare dai 500 ai 5000 euro. Pena che può essere aggravata se, durante la violazione della quarantena, il malato dovesse infettare un’altra persona. Scatterebbe in quel caso il reato di epidemia colposa o dolosa.

Problemi anche per chi è consapevole di avere il Covid ma non lo dichiara. In questo caso si parla di inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, reato penale previsto dall’ex articolo 650, che può essere aggravato qualora questa inosservanza dovesse comportare danni per terze persone. Anche se può essere spiacevole, è dunque sempre preferibile rispettare la quarantena e le disposizioni delle autorità, per il bene proprio e della comunità.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 29-12-2021


Cosa significa affordance?

Auguri di buon anno: le frasi di Capodanno più belle da dedicare a chi vuoi tu!