Il reddito medio di una delle figure professionali più remunerate a livello nazionale: ecco quanto guadagna un notaio.

Almeno una volta nella vita anche tu te lo sarai chiesto: ma quanto guadagna un notaio? Non sarà il lavoro più divertente del mondo, ma sappiamo infatti che è certamente uno dei meglio retribuiti. Il notaio è quella figura che ricopre il ruolo di pubblico ufficiale e che ha il compito principale di essere garante della validità giuridica degli atti e di autenticare il loro contenuto. Per atti intendiamo di documenti di diverso valore: da quelli di compravendita immobiliare a quelli di diritto societario nel momento della nascita di una nuova azienda, dai mutui e le ipoteche ai testamenti e le donazioni.

Un lavoro fondamentale, in quanto garantisce la legalità dei contratti e delle scritture private. Non a caso, è per legge obbligatorio, e quindi indispensabile, in un gran numero di situazioni. Se stai pensando di intraprendere la carriera notarile, dunque, non farti scoraggiare dal percorso lungo che dovrai affrontare. Vedrai che alla fine ne varrà sempre la pena. Non ci credi? Dai un’occhiata allo stipendio annuale di un notaio e cambierai idea.

Reddito medio dei notai

Che il notaio sia un professionista risaputamente molto ben pagato, non è una novità. Spesso viene anzi invidiato da altre categorie di lavoratori per i suoi guadagni importanti a fronte di un lavoro che, nell’immaginario collettivo, consiste solo nell’apporre un timbro. In realtà, c’è molto di più dietro alla professione di un notaio, figura che, come abbiamo già avuto modo di ribadire, resta fondamentale in Italia.

Timbro notaio
Timbro notaio

Ma qual è il reddito medio di questo tipo di professionista? Stando a quanto risulta dagli ultimi dati, un notaio non guadagna mai meno di 60mila euro annui, ma in media lo stipendio ammonterebbe a circa 200mila euro all’anno. Somme molto importanti, che fanno impallidire quelle di qualunque altro professionista in Italia, addirittura più alte rispetto a quelle del presidente del Consiglio. Basti pensare che lo stipendio medio in Italia si aggira sui 30mila euro all’anno, circa la metà rispetto a quello di un notaio.

Come diventare notaio

Figura professionale tutta italiana, sostituita in altri Paesi direttamente dai legali che redigono i contratti e gli atti, il notaio è, proprio grazie ai suoi guadagni, un lavoro molto ambito. Ma come si diventa notai? Sono tre le tappe obbligatorie per poter intraprendere questo tipo di carriera. Per prima cosa bisogna laurearsi in Giurisprudenza. Per seconda cosa è necessario effettuare un tirocinio di diciotto mesi presso uno studio notarile. Infine, è obbligatorio superare un concorso bandito dal ministero della Giustizia. Se sei convinto di intraprendere questo percorso, quindi, non devi fare altro che rimboccarti le maniche e studiare. Un sacrificio importante, ma ampiamente ben ripagato.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-09-2022


Covid, la mascherina diventa ‘smart’: in arrivo un dispositivo con sensore incorporato

Mobilitazione parziale in Russia annunciata da Putin: cos’è e quali sono le conseguenze