Pupo: io sono molto maschio, lascerei le mie donne se…

Pupo torna a parlare della sua vita sentimentale ed è categorico: “Se una delle mie donne avesse un altro uomo oltre a me, la lascerei”

chiudi

Caricamento Player...

Pupo è tornato a parlare della sua curiosa vita sentimentale. I fan più affezionati lo sapranno bene: da anni il cantante ha una moglie, Anna, e una compagna, Patricia, ognuna consapevole della presenza dell’altra. Eppure, il cantante in un’intervista rilasciata a Oggi si dice contro la poligamia. Inoltre se una delle sue donne avesse un altro, lui la lascerebbe sena esitazioni. La vita di pupo si divide tra due meravigliose e comprensive donne. Da una parte c’è la moglie Anna, con cui è sposato dal luglio del 1974 e dall’altra c’è Patricia Abati, e la relazione diversa con lei dura dal 1989. Eppure, nonostante la libertà che si concede, Enzo Ghinazzi si dice contro la poligamia legalizzata, perchè sarebbe come una sottomissione.

Per Pupo la libertà è molto importante: non potrebbe mai rinunciarvi

“Non concepisco la poligamia perché prevede la sottomissione delle donne e io in vita mia non ho mai sottomesso nessuno (né mi sono lasciato mai sottomettere).

Ho un’idea di libertà altissima, per me è fondamentale che ciascuno possa fare quello che vuole, ma senza disparità di ruoli”.

Lui stesso pochi mesi fa raccontava che dire la verità a entrambe lo ha aiutato a trovare un equilibrio e a vivere al meglio delle sue possibilità il rapporto con due meravigliose donne.

“Se Patricia o Anna avessero un altro uomo me ne andrei. Io sono molto maschio! Mi assumo tutte le responsabilità, sono affidabile come pochi altri perché ho un enorme complesso di superiorità, che mi ha salvato nella vita da umiliazioni umane e professionali.

Sono un presuntuosetto, conscio di aver limiti incredibili. Come quello di non concepire la presenza di altri uomini, oltre me, nella coppia”, conclude.