Una poliziotta no vax scende in piazza per manifestare contro la certificazione verde ma la questura di Roma ha indetto un’azione disciplinare per la donna.

Il vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò ha incitato dei manifestanti a ribellarsi al green pass, che violerebbe la libertà del cittadino. Queste parole, pronunciate durante una manifestazione ufficiale a Roma hanno fatto scattare una serie di provvedimenti contro la poliziotta che rischia il licenziamento. Ad esprimersi sull’accaduto interviene anche il ministro dell’Interno che sta seguendo il caso.

Poliziotta definisce il green pass “tessera di discriminazione”: il ministro dell’Interno si indigna

Sabato scorso, Il vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò è salita sul palco di piazza San Giovanni a Roma per incitare la folla a disobbedire alla legge che impone il green pass. Definendola “tessera di discriminazione”, le parole della poliziotta sono in linea con le idee dei no vax che ritengono tutto questo una violazione dei diritti del cittadino.

Queste parole però, stanno costando care al pubblico ufficiale la quale ha ricevuto l’avviso di un’azione disciplinare dalla questura di Roma. A intervenire sulla vicenda, è anche il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese che indignata dichiara: “Sto seguendo la vicenda personalmente con il capo della Polizia Lamberto Giannini, affinché vengano accertate, con assoluta celerità, le responsabilità sotto ogni profilo giuridicamente rilevante a carico dell’interessata”.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Omicidio Chiara Ugolini, Emanuele Impellizzeri è stato trovato impiccato

Afghanistan: la richiesta d’aiuto delle donne giudici alla Bbc