“Siamo quello che mangiamo”. Lo dicevano gli antichi, e avevano ragione!

Vi sono diverse patologie associate ad un’alimentazione scorretta: seguire una dieta sana ed equilibrata ci viene in aiuto nella prevenzione e nel trattamento.

Una patologia molto diffusa in Italia che colpisce ogni anno 5 milioni di persone è l’osteoporosi. Si tratta di una patologia degenerativa che riduce gradualmente la resistenza delle ossa e ne indebolisce la struttura con temibili conseguenze quali crolli vertebrali e fratture femorali.

La prevenzione è tra le armi più potente che abbiamo a disposizione per contrastare l’osteoporosi: non resta dunque che combatterla a tavola, scopriamo come!

Alimentazione osteoporosi

Osteoporosi chi è più a rischio?

L’osteoporosi spesso viene considerata una malattia di tipo asintomatica in quanto all’apparenza non crea sintomi visibili.

Si divide in:

– primaria tipica dell’avanzare dell’età e nelle donne in menopausa

– secondaria causata da malattie non ossee o farmaci.

Le persone più colpite da questa malattia sono le donne di età avanzata poiché con l’invecchiamento (e la menopausa) diminuisce o si ferma del tuttola produzione di alcuni ormoni come l’estrogeno che è adibito alla protezione e al rinforzo delle ossa

Altri fatturi di rischio possono essere:

  • un ridotta assunzione di calcio
  • una vita sedentaria
  • stress
  • fumo e alcol
  • cattiva alimentazione
  • uso di farmaci
  • patologie
dieta osteoporosi

Nutrienti per osteoporosi

Per queste ragioni la prevenzione gioca un ruolo fondamentale per mantenere in salute le ossa: una vita attiva associata ad una corretta alimentazione può fare una grande differenza.

Parlando di dieta per l’osteoporosi si intende un regime alimentare finalizzato a prevenire questa patologia dello scheletro in cui viene data importanza a tutti i nutrienti necessari per la ricostruzione e il mantenimento osseo.

Il calcio

il calcio è importantissimo per le nostre ossa e va introdotto giornalmente tramite l’alimentazione.

Ad esempio consumando due litri di acqua calcica al giorno riusciamo ad introdurre una quantità sufficiente di calcio a coprire il nostro fabbisogno giornaliero.

Altre fonti di calcio sono:

  • tutti i latticini, soprattutto quelli stagionati, che consumati circa 3 o 4 volte alla settimana danno un apporto di calcio necessario al nostro corpo
  • le verdure a foglia larga come la rucola e il prezzemolo.

Vitamina D

Il calcio non è l’unico elemento necessario alla nostra salute, la vitamina D infatti garantisce la che il calcio venga assorbito a dovere.

La possiamo trovare nel latte, nelle uova, nel pesce e la produciamo attraverso l’esposizione ai raggi solari per almeno 10 minuti al giorno.

Il collagene

L’elemento fondamentale che costituisce gran parte delle nostre ossa (circa l’80%) è il collagene.

Dopo una certa età il nostro corpo smette di produrlo e quando viene a mancare la matrice ossea si indebolisce.

Il collagene non si trova nei comuni alimenti per questo motivo bisogna integrarlo alla nostra dieta attraverso degli integratori di collagene idrolizzato, meglio se  di tipo 1 che è la tipologia che si trova nelle ossa.

Se cerchi un buon collagene di tipo 1 puro che contenga il giusto profilo aminoacidico per la salute delle ossa dai un occhiata a Neogela, il collagene per l’osteoporosi. Si tratta di un prodotto 100% naturale (clicca qui per saperne di più).

Neogela  osteoporosi

Assunto una volta al giorno è in grado di fornire un completo sostegno a ossa e articolazioni e ne favorisce la rigenerazione dando così un miglioramento al benessere generale e alla qualità della vita.

In conclusione? L’alimentazione è il primo passo per prenderti cura delle tue ossa!


Borse mare personalizzate: ecco i must have per l’estate 2021

Zalando e Zalando Privé: il progetto Connected Retail e i coupon per risparmiare sugli acquisti online