Nei giorni scorsi in molti sono stati in apprensione per l’attore, il quale si è sentito male durante una prova per decretare il leader ora il naufrago racconta tutto ai suoi compagni.

Nicolas Vaporidis si è sentito male durante una prova leader, dovendo correre subito in infermeria. Dopo essere stato visitato, l’attore è tornato alla Playa e ha raccontato la sua disavventura agli altri naufraghi. Fortunatamente, il concorrente attualmente sta bene e si è ripreso del tutto dallo sventurato episodio.

Le dichiarazioni di Nicolas Vaporidis

Isola dei famosi

Attimi di panico e preoccupazione per Nicolas Vaporidis che nelle scorse puntate non si è sentito bene. Il naufrago tornato dalle osservazioni dei medici, racconta come si è sentito durante la prova. Come riporta lanostratv.it, l’attore dichiara: “Sono stato male subito dopo. Ragazzi, sì sono stato malissimo, mi sentivo come un vecchio di 100 anni. Ero come stordito. Non riuscivo più a muovermi bene…Su quell’arnese avevo le mani e le gambe che non si staccavano, vi giuro che sono stato male anche dopo…

Dopo l’esperienza in ogni caso, Vaporidis ammette di stare benissimo e di aver ripreso le forze rassicurando i suoi compagni. Nonostante il suo malore le cose però, non sono migliorate con Jeremias Rodriguez con cui continua ad esserci dell’astio. Tra i due non c’è mai stata una grossa simpatia e non sono mancati liti, discussioni e scontri. Ad ogni modo, l’attore che ha ritrovato la sua serenità è pronto a riprendere il suo percorso da dove lo aveva lasciato, in forma come prima.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

L'Isola dei Famosi

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-04-2022


Antonella Elia: “Se mio padre non fosse morto, io…”

Alessandro Borghese: “Difficile reclutare in ristorante. Oggi i ragazzi preferiscono i weekend con gli amici”