Donne in sella: quale moto da donna scegliere? I consigli di Alessia dalla A alla Z

Trascorrere la pausa pranzo facendo un giretto in moto è molto rilassante. Ma come scegliere una moto da donna? Ecco i miei consigli…

chiudi

Caricamento Player...

Spesso trascorro le mie pause pranzo in selle ad una moto Ducati gialla, la mia moto per donna. Tutte le donne dovrebbero provare l’emozione di guidare una moto, la sensazione di libertà e quella fresca brezza sul viso le faranno sognare… E poi avete mai visto come ci gli uomini guardano una donna in moto? Ma veniamo alla pratica, questi sono i miei consigli per scegliere una moto da donna.

ALESSIA ZUPPICCHIATTI

Donne e moto: cosa considerare per scegliere?

  • Sella e altezza: sicuramente la sella e l’altezza sono le prime cose da valutare. Attenzione donne: non sottovalutiamo la nostra capacità di sostenere la moto. È vero che dipende dall’esperienza di ognuna di noi, ma sicuramente sono da preferire modelli che ci facciano sentire a nostro agio. Anche se arrivassimo a toccare solo con le punte, l’ideale, però, sarebbe poter piantare per bene i piedi a terra.
  • Moto e peso: importantissima caratteristica è il peso del veicolo. Immaginatevi su di una moto che supera i 250-280 kg, provate a: fermarvi, parcheggiare, sistemare la moto e quant’altro… Bene, ditemi ora, li sentite tutti quei kg? Siete a vostro agio? Beh non sono proprio sicura, anche se sono certa che tra le motocicliste, quelle con un po’ più di esperienza, ne sono ampiamente in grado. Il peso della moto, quindi, dovrebbe preferibilmente non superare i 220/250 Kg. In ordine di marcia e in caso di motociclette sportive pesanti, il baricentro dovrebbe essere in basso per poterla manovrare meglio a motore spento.
  • Potenza del motore: parliamo ora della potenza del motore della moto. I cavalli di una moto sono direttamente proporzionali alla dimestichezza delle centaure. Approdare al mondo delle due ruote con cilindrate troppo potenti e prestanti è pericoloso e sconsigliabile. Ma è possibile? Se si ha del sale in zucca… Le moto di grossa cilindrata sono poco adatte alla fondamentale gavetta di una motociclista. È consigliabile approdare ad un 600, o ad un 800, o ad una 1000  dopo aver “masticato” un po’ di chilometri con cilindrate più piccole e contenute.
  • Colore: giallo, giallo, fantastico giallo. Solare, allegro e si presta ad ogni viaggio e ad ogni look. Poi abbiniamoci un casco bianco, rigorosamente sempre allacciato.

Buona pausa pranzo in sella alla vostra vostra moto! Altrimenti se vuoi dedicarti del tempo di relax ti consiglio di praticare un po’ di tempo per praticare la meditazione in ufficio