Stretta sulle mascherine per il governo: le Ffp2 diventano obbligatorie in quasi tutte le occasioni di maggior rischio contagio.

L’Italia torna ad alzare, e parecchio, la guardia nella lotta al Covid. La crescita esponenziale dei contagi nel nostro paese, che nel periodo natalizio ha registrato record su record, in negativo, ha portato il governo Draghi a varare un nuovo decreto con molte novità e restrizioni. Tra queste, anche l’obbligo di utilizzo di mascherine Ffp2 in tantissime circostanze e luoghi. Si tratta di dispositivi di sicurezza più resistenti rispetto alle protezioni chirurgiche, adatte sia al chiuso che all’aperto e in grado di offrire una maggior difesa. Ma dove sono diventate necessarie?

Dove sono obbligatorie le mascherine Ffp2

Le mascherine Ffp2, stando al nuovo decreto, sono obbligatorie su tutti i mezzi di trasporto pubblici, sia quelli a lunga percorrenza che quelli per spostarsi all’interno delle città. Non sono esenti i veicoli utilizzati per il trasporto pubblico, come i taxi.

Mascherina Ffp2
Mascherina Ffp2

Anche nei luoghi di cultura che restano aperti, come cinema, teatri e musei, è adesso necessario indossare una mascherina Ffp2. Stesso discorso per gli eventi sportivi, sia negli impianti al chiuso che negli stadi all’aperto. Per poter partecipare a una partita di calcio come spettatore sarà dunque obbligatorio munirsi dell’apposito dispositivo di protezione, da indossare in maniera corretta anche all’interno dell’impianto.

Mascherina Ffp2: come riconoscere quelle a norma

Il vero grande problema delle mascherine Ffp2 è che non sempre quelle in commercio sono a norma. Già nei primi mesi di pandemia abbiamo avuto a che fare con una diffusione importante di mascherine che non rispettavano gli standardi europei. Per poter essere certi di avere tra le mani un dispositivo completamente regolare, bisogna controllare che sulla confezione o sulla mascherina stessa sia presente il marchio CE con un codice di quattro numeri, che identifica il laboratorio o un altro ente che ha dato il via libera al prodotto, in linea con la norma apposita, la EN 149:2001. Bastano poche precauzioni per poter essere dunque certi di aver acquistato una mascherina perfettamente in linea con gli standard di protezione richiesti dall’attuale situazione pandemica in Italia, e quindi non contraffatta.

Ragazza con mascherina
Ragazza con mascherina

Mascherina Ffp2: perché è necessaria contro la variante Omicron?

Ma per quale motivo le mascherine più protettive sono diventate necessarie con l’esplosione della variante Omicron? La spiegazione è data proprio dal fatto che riescono a garantire una maggiore protezione. L’ultima variante finora riconosciuta del Coronavirus è infatti, seppur non più pericolosa delle altre, di certo molto più contagiosa. Per questo motivo anche chi è vaccinato con doppia dose rischia di infettarsi, anche se senza gravissime conseguenze.

Per cercare di prevenire la diffusione ulteriore del virus il governo ha quindi deciso, in attesa di poter distribuire la dose booster a tutti i vaccinati in Italia, di offrire maggior protezione alla popolazione attraverso l’obbligo di un dispositivo di sicurezza dagli indubbi benefici. Rispetto alle altre mascherine, le Ffp2 riescono infatti a ridurre la circolazione nell’aria delle particelle virali emesse da una persona contagiata. In altre parole, aiutano a proteggere sia noi che gli altri al contrariod i altri modelli, come quello a valvola, che garantiscono protezione solo a se stessi, ma non evitano la dispersione delle droplet, mettendo a rischio chi ci sta attorno.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 27-12-2021


Cosa significa sognare il serpente: le interpretazioni

Che differenza c’è tra tampone rapido e molecolare?