La routine di bellezza di Marilyn Monroe è facilmente replicabile da ogni donna e abbraccia accorgimenti di make up, esercizio e alimentazione.

Di lei si è detto molto, sia sui suoi amori che sulla sua morte, avvenuta il 5 agosto del 1962 e che rimane ancora avvolta nel mistero. Nonostante ciò nell’immaginario collettivo Marilyn Monroe rimane una delle donne più belle che il cinema abbia avuto il piacere di mostrare al mondo. Il suo stile è intramontabile e nonostante gli anni passino la sua bellezza è immortale. La sua routine quotidiana comprendeva alcune semplici regole che le permettevano di essere impeccabile e bellissima.

Ma quali erano i suoi segreti? Analizziamo quella che era la sua beauty routine tra voci di corridoio, notizie certe prese dalle sue biografie e confessioni che avrebbe fatto la diva.

I segreti di bellezza di Marilyn Monroe

Capelli biondo platino, curve sinuose e morbide e quel fascino d’altri tempi ancora oggi rivivono nel ricordo di Marilyn. La diva sapeva come valorizzare il suo aspetto e in poco tempo divenne un’icona di femminilità, sensualità e stile imitato anche dopo la sua morte. Ma come faceva? Vediamo come si teneva un forma Marilyn, che cosa mangiava…

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Marilyn Monroe
Fonte foto: https://www.imdb.com/name/nm0000054

I ‘workout’ di Marilyn Monroe

Marilyn pare non rinunciasse mai ai suoi 10 minuti di ginnastica quotidiana. Sembra svolgesse i suoi esercizi nel salotto di casa, per non rischiare di incappare in folle di fan che le impedissero di svolgere la sua normale attività. Si dice avesse una panca dove si destreggiava nel sollevamento pesi, ma che amasse alternarla ad esercizi a corpo libero. Poi, ogni mattina, all’alba, pare praticasse jogging per le strade di Los Angeles, in orari che le permettessero di essere libera di correre senza che nessuno la riconoscesse.

Mai uscire senza rossetto e mascara!

Uno dei tratti distintivi della Monroe erano le sue labbra, che usava colorare di rosso. Amava l’effetto bagnato e lucido su di esse, ma siccome all’epoca i lucidalabbra non esistevano, era riuscita a trovare una soluzione geniale per creare questa texture: mischiava vaselina e cera d’api al rossetto e il trucco era servito!

Una delle sue citazioni più belle era “Non piangere mai per un uomo, ti si sbava il trucco…. E il mio mascara vale più di uno stupido maschio“: non usciva mai senza essersi data un paio di passate di rimmel.

Come preveniva le rughe Marilyn?

Morì prima che le rughe potessero spuntare sul suo bel viso, ma nonostante ciò l’invecchiare inesorabile era una delle sue preoccupazioni più grandi. Ogni sera, prima di andare a dormire, pare passasse una spazzola a setole morbide sul volto. Per completare l’opera sembra si recasse ogni settimana da Victor Laslo per poter sottoporti a trattamenti cosmetici e a comprare prodotti viso di grande qualità.

Il profumo? Uno stile di vita!

Lo Chanel n. 5 era per Marilyn uno stile di vita, non l’ha mai nascosto, era l’espressione massima della sua essenza. Aveva confessato di indossarne due gocce anche prima di andare a dormire e ironicamente disse di indossare solo quello la notte. Nonostante fosse intelligente e acuta, era una donna fragile che amava profumi femminili e dolci che le somigliavano molto.

La bizzarra dieta di Marilyn

Per tenersi in forma, sembra seguisse una dieta bizzarra e molto personale. A colazione due uova crude, un preparato vitaminico e del latte caldo. A cena, invece, dicono fosse solita mangiare carote crude, carne (agnello, manzo o addirittura fegato), il tutto accompagnato da un dessert. Nella sua dieta pare non comprendesse né il pranzo né tanto meno il caffè, ma via libera allo champagne!


Il delitto Mattarella: al cinema il film sull’omicidio dell’ex presidente della Regione Sicilia

Il Traditore, dalla Sicilia al Brasile ma non solo: tutte le location del film