Marco Borriello mette in vendita la casa di Ibiza? Dagospia riprende la segnalazione di Alberto Dandolo per Oggi e scopriamo che…

“OPS! MARCO BORRIELLO HA MESSO IN VENDITA LA SUA LUSSUOSA CASA DI IBIZA, “VILLA MARGHERITA”. SI MORMORA CHE FOSSE UN REGALO DEL SUO GRANDE AMICO GIANLUCA VACCHI“, riporta Dagospia. E poi prosegue: “Marco Borriello ha messo in vendita la sua lussuosa casa di Ibiza, Villa Margherita. Si mormora che fosse un regalo del suo grande amico Gianluca Vacchi, 49. Se così fosse, come la prenderà l’imprenditore star del web? Ah, saperlo…”.

Non si sa come mai voglia vendere la villa

In questa vicenda c’è ancora poco di sicuro: ma secondo quanto riportano i principali siti di gossip, pare che Borriello voglia proprio mettere in vendita la sua casa di Ibiza.

Solo qualche tempo fa, Borriello ha rievocato la sua conoscenza con Belen: “L’avevo conosciuta in Sardegna. Ancora non parlava italiano. Era un sogno. È diventata famosa per il suo carisma, la sua bellezza, la sua incontenibile simpatia. Eravamo la coppia perfetta.”

La loro storia è finita dopo la partecipazione di Belen all’Isola dei Famosi, e in proposito il calciatore ha dichiarato:

Mi rompo il menisco. E poi accade una cosa folle, che ti dice cosa può essere l’Italia. Belen è all’Isola dei famosi. E io ho dei problemi al muscolo. Tu dirai: che c’ entra?… Un dolore terribile al flessore destro. Mi curano con i fattori di crescita, ma non passa. Ecografie e risonanze non vedono nulla.

Mi chiamano e mi dicono: ‘Belen è all’Isola, tu stai soffrendo psicologicamente, temi di perderla, non ne sei consapevole, e così avverti il dolore’. Follia? Puoi dirlo. Ma la favola aveva un potere suggestivo per tutti.

La tv può produrre questi effetti. Tutti nello staff si convincevano che fosse vero: ‘Stai soffrendo per Rubicondi e Belen’. A me di Rubicondi non importava un tubo. Avevo un male cane e basta.”


Lele Mora racconta com’è cambiata la sua vita finiti i tempi d’oro

Rocco Siffredi pronto per una nuova straordinaria avventura televisiva secondo Dagospia