Il mal di schiena nella bella stagione può rovinare le vacanze? Scopriamo qualche strategia di difesa per prevenirlo o nei casi più gravi affidiamoci agli esperti per trattarlo.

Le statistiche parlano chiaro: nel nostro Paese in estate 6 italiani su 10 soffrono di mal di schiena, complici le vacanze movimentate, l’umidità eccessiva, i letti poco confortevoli di hotel e campeggi. Per combattere il tanto temuto mal di schiena “da relax” non occorre rinunciare alle ferie e restare a casa: basta adottare alcuni accorgimenti validi. E ricordiamo sempre di non riempire troppo le valigie, portiamo dietro il necessario, includendo un kit di pronto intervento con farmaci di automedicazione come gli antinfiammatori, indispensabili per il mal di schiena. Le valigie vanno sollevate piegando le ginocchia senza inarcare la schiena.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

mal di schiena

Lombalgia, cosa si può fare e cosa non si può fare in estate

Se il mal di schiena è in agguato e cerca in tutti i modi di rovinare le vacanze estive, possiamo mettere in atto delle strategie raccomandate da ortopedici e osteopati.  Prima di partire è inutile stressare il corpo con corse o duri allenamenti mirati a dimagrire velocemente per superare la prova costume. Alimentazione sana e movimento, anche blando, devono essere una costante di tutto l’anno. Se si pretende uno stress eccessivo dal proprio fisico, proprio in concomitanza della partenza per le vacanze, si metteranno a dura prova schiena, busto e articolazioni. Vediamo alcune regole semplici per vivere al meglio le vacanze.

  • Durante il viaggio in treno o aereo occorre sgranchirsi le gambe con brevi camminate in corridoio almeno ogni ora. Utile un cuscino per la zona cervicale. In auto invece occorre regolare distanza, altezza e inclinazione del sedile in modo che sostenga al meglio la schiena. Tra il busto e le cosce si dovrà creare un angolo di 90 gradi.
  • No assoluto in montagna a scalate su pareti ripide. Una muscolatura non allenata tende a sovraccaricare le strutture articolari della colonna, provocando spiacevoli microtraumi ai dischi intervertebrali.
  • L’umidità è nemica della schiena e delle articolazioni. Meglio optare per una località di vacanza con clima secco e asciutto. Attenzione anche agli ambienti con aria condizionata.
  • Via libera a lunghe nuotate meglio se in stile dorso, la rana accentua i dolori in presenza di ernia.
  • Sconsigliato rimanere fermi per ore sdraiati sotto il sole nella posizione della “lucertola”. Ogni mezz’ora occorre alzarsi e passeggiare.
  • No a tuffi e sport estremi. No anche a beach volley, racchettoni e frisbee.
  • Via libera a passeggiate in pineta, sulle piste ciclabili e in generale su terreni pianeggianti.
  • Consigliato stretching di allungamento e bicicletta, nonché tutti gli sport che propongono movimenti isometrici.
mal di schiena

Alleviare il mal di schiena con validi supporti

Se il mal di schiena di cui soffriamo tutto l’anno ci segue anche in vacanza, potrebbe risultare utile un supporto ortopedico come un corsetto o un tutore (o anche una maglia posturale ideale per lo sport). Possiamo parlarne con il nostro medico di fiducia e valutare con lui il busto schiena che meglio allevia i fastidi e le patologie a carico della zona dorso-lombare. Ampia l’offerta online di prodotti finalizzati alla protezione e al recupero delle funzionalità dell’area dorso-lombare che si differenziano in base alle funzioni che esercitano, i materiali utilizzati e le caratteristiche costruttive. Le fasce lombari ad esempio alleggeriscono il carico delle vertebre lombari. Un innovativo corsetto in fibra di carbonio promette sollievo a seguito di lievi traumi della colonna, contratture e lombosciatalgie.


Criptovalute e Bitcoin, il futuro della valute e degli investimenti

Mammografia: quando va fatta e come si svolge