Leonardo Bonucci si commuove: le prime dichiarazioni sul piccolo Matteo

Il dramma di Leonardo Bonucci sembra essere terminato: oggi il piccolo Matteo sta meglio il calciatore si sente più forte

chiudi

Caricamento Player...

Leonardo Bonucci ha dovuto attraversare l’incubo peggiore di ogni genitore: suo figlio, il piccolo Matteo, era malato. In una conferenza stampa ne ha parlato per la prima volta: “Sono momenti che ti fanno crescere e ti fanno capire la reale importanza delle cose. Il calcio è importante, ma alcune critiche, rimproveri, discussioni, mugugni, le vedi sotto un’altra luce. C’è sempre da migliorare, ma quel che ti accade nella vita è più importante di un passaggio sbagliato“, ha detto. E visto il delicato momento, lascia trasparire un po’ di commozione.

Sono esperienze che cambiano la vita

“Per me entrare nello Juventus Stadium è un’emozione particolare, sia con la maglia della Juventus che della Nazionale, è uno stadio che sento mio e che mi trasmette un’energia diversa rispetto agli altri. Incontreremo una Spagna diversa da quella dell’Europeo, con nuove motivazioni, condizioni psicofisiche diverse

Non sarà una partita decisiva, ma importantissima per testare le nostre qualità”, così Leonardo Bonucci presenta in conferenza stampa la sfida contro la Spagna in programma giovedì.

Bonucci poi torna sulle ultime, difficili settimane, vissute insieme alla moglie Martina Macari con ansia causa malattia del piccolo figlio Matteo: “Quello che ho passato negli ultimi due mesi mi ha dato una grossa forza, e mi ha fatto capire che nella vita ci sono cose molto più importanti di un passaggio sbagliato. Devo dire grazie alla mia famiglia: abbiamo lottato insieme“.

Il ricovero del piccolo, i giorni di attesa, il non sapere come sarebbe andata a finire, poi il ritorno a casa, i controlli continui e le paure, sono cose che ti cambiano la vita.

Forse è per questo che il giocatore si sente di nuovo forte, più forte: “Quando stai bene nella testa e nel cuore, puoi affrontare qualsiasi cosa.

Fonte foto: Instagram