Curare in modo adeguato i propri capelli dopo lo shampoo di routine è più che una semplice questione di look

infatti, è fondamentale asciugargli correttamente e provvedere poi alla messa in piega, usando apparecchi specifici affidabili, della giusta potenza e di alta qualità.  

A tale proposito, ecco una lista che comprende le 5 migliori marche di asciugacapelli (due) e piastre(tre) presenti oggi sul mercato e con l’aggiunta di utili consigli per ottimizzare la scelta di entrambi.  

Capelli pierced braids

Come scegliere il miglior asciugacapelli? 

Se non si è troppo esigenti con lo styling e per lo più si usa il proprio asciugacapelli per una rapida esplosione, un modello economico e di base sarà perfetto; infatti, vanta impostazioni di calore e flusso d’aria, oltre a un paio di accessori, di solito un ugello concentratore e un diffusore.  

Detto ciò, è altresì importante aggiungere che seppur economico e semplice da usare, offre meno possibilità di creare acconciature complesse, per cui investire in un asciugacapelli professionale è una scelta a dir poco oculata.  

Da questi apparecchi è possibile infatti aspettarssvariate funzioni aggiuntive che permetteranno di creare una gamma di stili, senza contare che oltre agli accessori di base, un asciugacapelli professionale vanta in genere una buona gamma di impostazioni di temperatura e di flusso d’aria, incluso un colpo freddo.  

Quest’ultimo ad esempio, ritorna utile in fase di styling in quanto riduce la temperatura rapidamente e aiuta a fissare i capelli con un tocco particolare. Infine vale la pena sottolineare che un apparecchio del genere può avere persino una tecnologia ionica nonché una potenza maggiore rispetto a tanti altri modelli standard. 
 

Dyson Supersonic: il miglior asciugacapelli sul mercato  

L’asciugacapelli Dyson Supersonic costa abbastanza, ma è un apparecchio su cui le recensioni positive di chi lo ha utilizzato, trovabili su siti specializzati come MyBeautik, sono focalizzate sull’ottima levigatezza del 75% che è in grado di regalare, così come una lucentezza del 132% e una diminuzione dell’effetto crespo fino al 61%”. Detto ciò, va altresì aggiunto che protegge i capelli dai danni e li asciuga più velocemente di qualsiasi altro asciugacapelli in circolazione.  

Parlux Alyon Air Ionizer Tech: Un asciugacapelli potente 

Venduto in nove tonalità dal bronzo all’arancio corallo, lo ionizzatore d’aria prismatico Parlux Alyon è l’ultima aggiunta alla gamma del marchio nel settore degli asciugacapelli.  Dotato di un rivoluzionario motore K-Advance Plus, può fornire infatti fino a 84 metri cubi all’ora di flusso d’aria ideale quindi per una finitura ancora più veloce e senza creare danni alla chioma. 

La sua tecnologia ceramica ionica promette tra l’altro uno stile sano, privo di elettricità statica e con un silenziatore incorporato, che riduce quindi notevolmente il classico e assordante rumore che caratterizza gran parte dei modelli in circolazione.  

Infine ci piace sottolineare che questo asciugacapelli è in grado di fornire una distribuzione stabile della temperatura e vanta interruttori “soft touch” ideali per il comfort dell’utente e perfetto per coloro che desiderano provare qualcosa di nuovo. 

Come ottenere capelli lisci e luminosi? 

Il trucco per ottenere capelli lisci e lucenti è usare una piastra che come per i ferri da stiro, utilizza delle superfici riscaldanti ideali per appianare i nodi in ogni ciocca di capelli. Sia che si abbia una chioma leggermente mossa o delle ciocche spesse e ben arricciate, una piastra per capelli è ciò che serve in quanto appiattisce il follicolo dei capelli meglio di un asciugacapelli e di una semplice spazzola. 

La chiave per una cura ottimale dei capelli e tra l’altro una stiratura senza danni per cui scegliere la piastra migliore per la chioma che si vanta è molto importante. 

ragazza capelli lunghi lisci

Considerare la piastra giusta per la consistenza dei capelli 

Considerare la consistenza naturale dei propri capelli, è un ottimo modo per scegliere una piastra che riesca a fornire un buon risultato. I capelli spessi e ruvidi richiedono infatti un ferro per lisciare e che si riscalda fino alle alte temperature, ma quelli sottili possono essere danneggiati dal calore elevato.  

Se quindi si ha una chioma fine, acquistare piastre che offrono una varietà di impostazioni di calore non è affatto un optional.  Le piastre digitali ad esempio consentono di scegliere la temperatura esatta e quindi evitare di danneggiare i capelli con troppo calore. 

Optare per piastre piatte per ottenere diverse trame 

Le piastre in ceramica rappresentano sicuramente i modelli su cui vale la pena optare se si hanno capelli fini o sottili. Questa tipologia infatti è ottima per lisciare i capelli e ridurre l’effetto crespo. La ceramica del resto trattiene molto bene il calore, consentendo allo strumento di raggiungere temperature elevate e di distribuire in modo uniforme il calore stesso.  

A margine va altresì aggiunto che in questa categoria è possibile scegliere tra piastre tutte in ceramica e quelle che presentano il materiale solo sulla parte riscaldante, mentre il rivestimento è in tormalina. Quest’ultima nello specifico è una pietra preziosa, ma funziona come la ceramica. 

L’Oréal Professionnel Paris SteamPod 3.0 

La piastra L’Oréal Professionnel Paris SteamPod 3.0 è oggi considerata la migliore per trattare in modo professionale la chioma con il vapore. Si tratta tra l’altro di uno strumento di fascia alta ideale sia per gli amanti del fai da te che per i parrucchieri professionisti e che intendono ottenere sia uno styling con una finitura liscia che quella con morbide onde.  

La tecnologia a vapore (a flusso continuo) di questa piastra per capelli serve inoltre a renderli anche molto luminosi e morbidi. Il serbatoio per la vaporizzazione del liquido (acqua demineralizzata o ricostituenti) garantisce infine uno styling completo con una ricarica unica.  

A margine va altresì aggiunto che la piastra SteamPod 3.0 consente anche di optare per 3 diverse impostazioni di calore ossia 180°C per capelli fini, 200°C per quelli normali e 210°C per una chioma spessa.   

Il design compatto della piastra GHD Platinum + 

La piastra per capelli identificata con l’acronimo di GHD Platinum si presenta a prima vista con un accattivante design compatto e con due braccia coadiuvate da un fusto rotondo ideali entrambi per creare degli styling professionali indipendentemente se si tratta di capelli lisci, ricci oppure del tipo ondulati.  

Questo prodotto sta diventando rapidamente uno dei più amati e l’incredibile successo di ghd è dovuto principalmente all’alta qualità dei prodotti venduti da questo brand. 

Come ulteriore dimostrazione del valore commerciale di questa piastra High-Tech e che si attesta nella fascia alta del settore, va aggiunto che la sua versatilità è ideale per chi ama cambiare continuamente il proprio look e che è dotata di una tecnologia Predictive Tech, ossia che la piastra riconosce lo spessore dei capelli e di conseguenza stabilisce quale velocità di styling impostare per raggiungere l’obiettivo prefissato. 

Le diverse modalità di styling con la piastra GHD Max 

La piastra per capelli nota come GHD Max è tutta in ceramica e con delle lamelle larghe, che la rendono ideale per ottimizzare lo styling di una chioma indipendentemente se si presenta lunga, spessa o ricciaLe lamelle in oggetto sono tra l’altro basculanti, oltre che lisce e perfettamente sagomate e rivestite con un gloss dorato e che insieme alla loro ampiezza va oltre gli standard.  

Tutti i più recenti modelli di piastre rispettano gli standard più alti di qualità e livello del prodotto, fornendo piastre non solo belle da vedere ma anche pratiche e comode da usare. 

A margine vale la pena aggiungere che questa tipologia di piastra per capelli della linea GHD Max è dotata di un’innovativa tecnologia denominata Advanced Ceramic Heat, che permette alla temperatura di rimanere costantemente sui 185°C, evitando quindi spiacevoli rotture di uno o più capelli durante una procedura di styling.  


La crema bava di lumaca: 7 curiosità

Debolezza del pavimento pelvico dopo la gravidanza? Queste palline possono aiutare!