Lady Gaga ha confessato di essere stata violentata per mesi e scaricata incinta ad un angolo della strada. Le sue parole sono scioccanti.

Aveva 19 anni, quando Lady Gaga ha vissuto il periodo più buio della sua esistenza. E’ stata violentata per mesi ed è rimasta incinta. A questo punto, è stata abbandonata ad un angolo della strada e lasciata in balìa di se stessa. Il suo racconto è davvero scioccante. Ecco la confessione dell’artista su quella violenza e sull’uomo che le ha fatto del male.

Lady Gaga violentata e abbandonata incinta

Protagonista della serie tv sulla salute mentale prodotta da Oprah Winfrey e dal principe Harry, The Me You Can’t See, Lady Gaga ha parlato di un periodo buio della sua vita. Nel primo episodio, la pop star si è messa completamente a nudo, raccontando di essere stata violentata per mesi da parte di un produttore. Aveva soltanto 19 anni e dopo che è rimasta incinta è stata abbandonata come se fosse uno straccio vecchio.

Avevo 19 anni e lavoravo nell’industria musicale. Un produttore mi disse ‘Spogliati’ e io ho detto no. Me ne andai. E mi disse che avrebbe bruciato tutta la mia musica. Non smetteva di chiedermelo, mi sono sentita paralizzata. Non lo ricordo neanche. Non sentivo più il mio corpo. Sono passata dal sentire dolore all’essere del tutto intorpidita. La persona che mi ha stuprata mi ha scaricata davanti a casa dei miei genitori, incinta. Perché stavo vomitando e stavo male. E non dirò chi è. Capisco il movimento MeeToo, capisco che alcune persone si sentono a proprio agio a parlarne, io no, non voglio affrontarlo mai più“, ha confessato Germanotta.

Per uscire fuori da questo periodo buio e ritrovare la sua salute mentale è servito molto tempo. Lady Gaga, infatti, è stata autolesionista e ancora oggi ha timore di poter ricadere nella psicosi.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Lady Gaga: disturbo da stress post traumatico e autolesionismo

Qualche tempo fa, precisamente nel 2020, Lady Gaga aveva raccontato ad Oprah Winfrey di essere stata violentata ripetutamente, ma non aveva mai rivelato i dettagli. Aveva ammesso di aver sviluppato un disturbo da stress post traumatico e si era lasciata andare ad episodi di autolesionismo.

Mi tagliavo. Vedi il sangue, ti senti confuso e pian piano precipiti in una spirale senza controllo. Non aiuta in nessun modo. Peggiora solo le cose. Fa solo in modo che lo stato nevrotico in cui ci si trova venga prolungato. A volte mi sbattevo anche contro il muro. Ho fatto delle cose orribili a me stessa quando provavo dolore“, ha confessato Germanotta.


Franco Battiato: il patrimonio del cantante (e a quali eredi spetta)

Il principe Harry “Droghe e alcol per non pensare alla morte di mia madre”