La BBC dovrà provvedere a un risarcimento di ben 100 mila sterline a Tiggy Legge Bourke, baby sitter dei piccoli William e Harry, a causa della storica bugia sulla storia con il Principe Carlo.

Le nostre lettrici più giovani potrebbero non ricordarsi della storica intervista di Lady Diana del 1995, dove la Principessa del Galles parò della bulimia, della depressione e confessò i segreti più nascosti del matrimonio con il Principe Carlo. All’epoca lo scandalo fu incredibile, e l’immagine della Royal Family pericolosamente incrinata. In seguito si scoprì che l’intervista fu ottenuta con l’inganno: Martin Bashir, il giornalista che condusse il tutto, convinse Lady D a parlare mostrandole un certificato di aborto firmato da Tiggy Legge Bourke, baby sitter dei piccoli William e Harry, apparentemente incinta di Carlo. Il certificato in questione fu dimostrato un falso, e l’intera storia un’invenzione partorita per fare leva sulla gelosia di Lady D nei confronti della bella e giovane baby sitter.

La BBC dovette versare in risarcimento alla Famiglia Reale ben 2 milioni di euro, poi donati a un’ente benefico indicato proprio dai reali. A quella cifra ora si aggiunge un secondo risarcimento, di 100 mila sterline, che il colosso mediatico deve versare a Tiggy Legge Bourke.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

La tata si licenziò dal servizio nell’ormai lontano 1999, ma William e Harry hanno conservato degli ottimi ricordi del tempo speso con lei, tanto che entrambi sono stati i padrini dei suoi figli.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Sophie Codegoni sulla chirurgia: “Mi stavo deformando…”

Francesca Cipriani copre la calvizie di Giucas Casella con lo smalto, ma poi non riesce a toglierlo