Come creare un profilo Instagram a prova di hacker? Ecco la singolare esperienza vissuta da una giovane influencer, alle prese con furto di credenziali, minacce e ricatti.

Instagram rappresenta un potente strumento per comunicare e ottenere visibilità, soprattutto se si sceglie di trasformare la pubblicazione di foto e contenuti in un vero e proprio lavoro. Questo è l’obiettivo degli influencer, figure intraprendenti e carismatiche in grado di attirare folte schiere di followers, molto care alle aziende interessate a diffondere messaggi promozionali attraverso i protagonisti delle piattaforme social.

Sono numerosi gli influencer che riescono a rendere concretamente redditizia l’attività su Instagram, tuttavia, il rischio di subire un attacco hacker da parte di soggetti malintenzionati è sempre dietro l’angolo, con pesanti conseguenze dal punto di vista personale e professionale.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Instagram tra hackeraggi e ricatti

Quanto raccontato direttamente da Manuela, giovane e sexy influencer meglio nota con il nickname “La Cetacea”, è un esempio lampante dei rischi che possono celarsi dietro la condivisione delle proprie credenziali Instagram. Che il furto di password possa avvenire solo in modalità digitale, attraverso email, siti di phishing o altri sistemi di contatto, è un falso mito da sfatare. Un hacker può agire indisturbato anche fingendo di offrire supporto tecnico a un utente in difficoltà, conquistando subdolamente la fiducia chi si è alle prese con un problema di accesso alla piattaforma.

Questo è esattamente quello che è accaduto alla influencer di origine colombiana, rea di essersi erroneamente affidata a un ipotetico mago informatico. I danni subiti non sono stati certo trascurabili: continue richieste di denaro per sbloccare l’accesso alla piattaforma, profili bannati, pubblicazione incontrollata di contenuti all’insaputa dell’effettiva titolare della pagina.

la cetacea manuela bassani

Falsi profili commemorativi

Per Manuela è stato ancora più sconcertante assistere alla trasformazione del suo account in un profilo commemorativo, una pratica autorizzata da Instagram solo per ricordare una persona non più in vita. L’account commemorativo, tuttavia, non consente alcun tipo di accesso ed è a tutti gli effetti inutilizzabile. La conseguenza, anche in questo caso, è stata l’impossibilità di usufruire del profilo legittimo con evidenti ripercussioni soprattutto dal punto di vista commerciale.

cetacea

Profilo Instagram a prova di hacker

Come ridurre al minimo il rischio di furto di login e password? In che modo correre ai ripari in caso di hackeraggio del profilo Instagram? La scelta di una password forte e l’autenticazione a due fattori sono un passaggio obbligato: si tratta di un sistema creato per attivare la ricezione di un codice di verifica nel momento in cui avviene un tentativo di accesso non autorizzato.

Rivolgersi a un tecnico qualificato per chiedere supporto, inoltre, è sempre la strada giusta da intraprendere. Instagram, nello specifico, mette a disposizione degli utenti un servizio di assistenza ad hoc per resettare la password e reimpostare l’accesso alla pagina in totale sicurezza.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Un design che unisce note pop alla tradizione versiliese: ecco il bagno Camilla, perla di Forte dei Marmi

Vacanze di lusso: Puglia prima per offerte turistiche