In un’intervista, Paul McCartney rivela che a far sciogliere i Beatles non è stato lui che invece voleva tenerla unita ma John Lennon.

Durante un’intervista rilasciata alla BBC che andrà in onda su Rai 4 a fine ottobre, il cantante Paul McCartney si sbottona su quello che il caso più discusso nella storia della musica: chi ha sciolto i Beatles. A quanto sembra, le ultime rivelazioni del cantante danno una versione diversa da quella canonica e sarebbe John Lennon il responsabile della fine della band.

Le dichiarazioni di Paul McCartney sulla fine dei Beatles

I Beatles hanno fatto la storia della musica ispirando generazioni e generazioni di persone ma chi ha voluto davvero che la band venisse sciolta? Quello che si è saputa attribuiva questa responsabilità a Paul McCartney che, secondo quanto circolato, voleva diventare solista a tutti i costi. L’ex cantante del noto quartetto però, ha svelato una versione inedita della storia e ha dichiarato, secondo le parole riportate da TGCom 24, che è stato John Lennon a volerla. Nell’intervista McCartney dichiara: “Non sono io la persona che ha istigato la scissione. Eh no, no, no. Un giorno John è entrato in una stanza e ha detto ‘lascio i Beatles’. E questa sarebbe l’istigazione alla scissione?“. Per tutti questi anni, Paul ha però preso con sé tutte le colpe al post del suo ex compagno e per lui non è stato semplice: “Ho dovuto conviverci perché era quello che la gente vedeva. Tutto quello che potevo fare era dire di no”.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


Sossio e Ursula stanno di nuovo insieme: crisi archiviata per la coppia di Uomini e Donne

Jennifer Aniston festeggia un anno con il suo cagnolino: la dedica social dell’attrice