Un delitto che sconvolse l’Italia per la giovane età dei killer, Erika e Omar e per la freddezza nel commettere l’omicidio della madre e del fratellino.

Erika De Nardo uccise, con il fidanzatino, la madre e il fratellino con 96 coltellate. Allora i due erano solo dei ragazzini. Sono stati capaci di compiere una strage a sangue freddo che è entrata nella storia della cronaca nera. Sono passati 21 anni da quella tragedia e adesso Erika è cambiata molto e conduce una vita diversa.

Ecco cosa è successo dopo il diletto e che cosa fa ora Erika De Nardo

Dopo aver massacrato la sua famiglia, Erika è stata condannata a 16 anni da scontare in prigione, mentre Omar 14. La ragazza è uscita prima per buona condotta, per aver fatto volontariato ed essersi anche laureata in filosofia con 110 e lode. La comunità di don Mazzi l’aveva accolta e ora lui stesso è fiero del cambiamento di Erika. Come riporta La Nazione, il parroco dichiara: “Erika si è sposata. Ha maturato la giusta consapevolezza sulla tragedia, quella che permette di continuare a vivere. Il padre è stato molto importante in questo processo”, disse don Mazzi. Resta il peso enorme col quale i due giovani sono destinati comunque a fare i conti per il resto della loro vita. La stessa Erika ha confessato di sognare spesso la mamma e di sperare nel suo perdono.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-02-2022


Liliana Resinovich: scomparsi i codici bancari, il fratello accusa il marito

Covid, Walter Ricciardi: “Quarta dose di vaccino in autunno per tutti”