Quando si è in fase di progettazione o ristrutturazione dei propri ambienti domestici, una delle scelte su cui aleggiano maggiori dubbi e timori è quella delle porte.

Esse, infatti, svolgono un ruolo importante sia dal punto di vista funzionale che estetico: separano le stanze della casa e permettono di impreziosire l’arredamento degli interni. Particolarmente apprezzate sono le porte scorrevoli, perfette per chi è alla ricerca di una soluzione salvaspazio.

Blue,Sofa,In,Living,Room,Behind,The,Opened,Classic,White

I vantaggi delle porte scorrevoli

Scegliere di installare una porta scorrevole permette di beneficiare di una molteplicità di vantaggi. Innanzitutto, le porte scorrevoli rappresentano la soluzione ideale per ottimizzare lo spazio che si ha a disposizione. L’assenza della tradizionale anta a battente, infatti, permette di lasciare libero lo spazio vicino alla porta e sfruttarlo per altri utilizzi.

Inoltre, optare per questa soluzione è utile non solo per delimitare i vari ambienti della casa, ma anche per collegare provvisoriamente più stanze, senza la necessità di erigere muri. Una porta scorrevole, infatti, è perfetta per dividere in due parti un grande ambiente e, occasionalmente, può essere lasciata aperta per creare un open space. Questo è un aspetto da non sottovalutare, se la propria intenzione è quella di creare continuità e permettere alla luce di passare da una stanza all’altra della casa senza impedimenti.

A scomparsa o esterno muro?

Le porte scorrevoli possono essere di tue tipologie: a scomparsa o con binario esterno muro. La soluzione con binario esterno muro è la più indicata per chi è alla ricerca di una porta economica e facile da installare. Tuttavia, queste porte implicano che le pareti sulle quali scorrono non possano essere utilizzate: necessitano che il muro sia privo di elementi che potrebbero ostacolarne lo scorrimento, come quadri, mensole, prese e interruttori.

Le porte a scomparsa, invece, sono ad incasso e, una volta aperte, scompaiono all’interno del muro. Scorrono su una guida come quelle esterno muro, ma scompaiono completamente nella parete. Hanno un costo più elevato perché richiedono un’installazione più complessa, ma assicurano una migliore gestione dello spazio, oltre che un’estetica impeccabile. Sono particolarmente consigliate quando si è in fase di progettazione o ristrutturazione e si è disposti ad occuparsi di lavori di adeguamento importanti e onerosi.

I materiali delle porte scorrevoli

In base alle proprie esigenze estetiche e funzionali e al budget a disposizione, è possibile scegliere tra porte scorrevoli realizzare in diversi materiali. Tra i più diffusi ci sono il legno, il vetro e il PVC.

Porte scorrevoli in legno

Le porte scorrevoli in legno rappresentano la soluzione ideale per chi desidera portare il calore di questo materiale naturale tra le mura domestiche, rendendo gli ambienti più accoglienti e confortevoli. Per motivi di peso e ingombro, raramente le porte scorrevoli in legno sono realizzate in legno massello. Al legno massello si preferisce il laminato o il MDF, materiali disponibili in una molteplicità di colori e finiture. Optando per l’installazione di una porta scorrevole in legno massello, si può godere di un isolamento termico e acustico ottimale e si ha la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di essenze diverse. In questo caso, però, si è chiamati ad occuparsi regolarmente della manutenzione delle porte.

Porte scorrevoli in vetro

Perfette da installare in ambienti di piccole dimensioni che si vuole rendere visivamente più ampi e ariosi, le porte scorrevoli in vetro permettono alla luce di passare da una stanza all’altra della casa. Il vetro è molto apprezzato per le sue qualità estetiche ed è disponibile in varie finiture: trasparente, satinato opaco, sabbiato, colorato e decorato con motivi particolari. Se si desidera garantire alle proprie stanze il giusto livello di privacy, il suggerimento è optare per un vetro colorato, sabbiato o satinato. Quando si installa una porta scorrevole in vetro è bene tenere conto della fragilità delle lastre e prestare molta attenzione in fase di pulizia.

Porte scorrevoli in PVC

Le porte scorrevoli in PVC sono disponibili in una molteplicità di colori e imitano una vasta gamma di materiali, tra cui il legno. Garantiscono un buon livello di isolamento termico e acustico, sono leggere, economiche e non richiedono particolari interventi di manutenzione. Poiché il PVC, con il passare del tempo, tende a deformarsi, molte porte scorrevoli realizzate con questo materiale sono dotate di rinforzi metallici.

Componenti e accessori per porte scorrevoli

Tra le componenti più importanti delle porte scorrevoli, che è bene scegliere con attenzione, ci sono le ruote e i binari. Il binario può essere visibile o nascosto dietro un rivestimento e può essere fissato al soffitto o ad un muro, oltre che al soffitto e al pavimento contemporaneamente (è il caso delle porte scorrevoli per armadi). Il ruolo del binario è quello di agevolare lo scorrimento della porta: per questo motivo, è essenziale che sia sufficientemente robusto e in grado di sopportare il peso della porta.

Per quanto riguarda le ruote, il consiglio è optare per modelli dotati di cuscinetti, così da garantire una migliore fluidità di apertura. Un’ottima idea è installare un rallentatore di fine corsa, così da evitare che la porta sbatta. Un altro accessorio di cui tenere conto quando si scelgono le porte scorrevoli da installare è la maniglia. Generalmente incassate, le maniglie sono disponibili in diversi materiali. Il consiglio è prediligere modelli che si abbinano alla porta e che soddisfano i propri gusti personali.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-06-2022


Fare yoga: idee e consigli per iniziare a praticarlo anche da casa

Cause delle afte e rimedi efficaci per curarle velocemente