Cosa provoca la comparsa delle afte nella bocca? Ecco le cause più comuni, le strategie per prevenirle e i migliori rimedi per far sparire il dolore rapidamente.

Molto comuni e soprattutto alquanto fastidiose, le afte sono lesioni di piccole dimensioni che compaiono all’interno della bocca e che possono generare numerosi disagi, soprattutto se non vengono trattate in modo tempestivo.

Con il termine afta, o stomatite aftosa se si vuole usare un termine più specifico, si indica quindi la comparsa di ferite spesso dolorose che interessano il cavo orale, in particolare il palato, la lingua, le guance o la base delle gengive.

Per riconoscerle e distinguerle da altre manifestazioni è sufficiente osservarle da vicino: le afte, infatti, si caratterizzano per una forma tondeggiante oppure ovale, ma anche per un contorno rosso che racchiude una zona centrale più chiara, bianca o tendente al giallo.

Nella maggioranza dei casi si tratta di un disturbo transitorio destinato a risolversi nell’arco di pochi giorni, tuttavia è sempre utile conoscere le soluzioni più efficaci per ridurre il fastidio e il dolore, favorendo la guarigione in modo ottimale.

problema labbra

Cosa provoca la comparsa di afte in bocca

Tutti possono soffrire di afte, un problema che può coinvolgere chiunque indipendentemente dall’età. Sebbene le cause precise della comparsa di queste ferite non siano ancora del tutto chiare, è possibile individuare alcuni fattori di rischio e specifiche situazioni che sembrano favorirne la comparsa.

Nella maggioranza dei casi, ad esempio, le lesioni sono dovute a lievi traumi che creano danni alla mucosa orale. Le cause delle afte sono varie, ecco una sintesi delle principali:

  • lesioni meccaniche dovute all’uso troppo energico dello spazzolino da denti;
  • presenza di protesi dentali, apparecchi ortodontici o impianti;
  • scottature provocate dall’ingestione di un cibo troppo caldo;
  • sensibilità verso alcuni alimenti particolarmente speziati o piccanti;
  • morso accidentale dell’interno delle guance.

Tra i fattori di rischio, inoltre, compaiono i fisiologici cambiamenti ormonali che riguardano le donne durante le mestruazioni o nel corso della gravidanza, ma anche la presenza di Helicobacter pylori: quest’ultimo è un batterio che può causare ulcere peptiche solitamente eradicato attraverso una terapia antibiotica specifica.

Anche un’alimentazione povera di vitamine del gruppo B e di ferro, infine, può incrementare il rischio di sviluppare afte, soprattutto se il sistema immunitario è indebolito a causa dell’assunzione prolungata di alcune tipologie di medicinali.

Rimedi efficaci per curare le afte

Per curare le afte in modo efficace è certamente importante individuare la causa, in modo da evitare che la lesione si ripresenti. L’obiettivo principale, in ogni caso, è lenire il dolore rapidamente e favorire la guarigione in tempi brevi: alcuni rimedi specifici, che sono pensati appositamente per trattare afte, stomatiti aftose e piccole lesioni della bocca.

Alcuni prodotti vengono applicati localmente e sono in grado di formare un film protettivo che isola le lesioni e che consente di ottenere contemporaneamente tre vantaggi: proteggere le afte dal contatto con agenti esterni, incentivare la cicatrizzazione e ridurre notevolmente il fastidio.

Questi prodotti contro le afte sono disponibili in diverse formulazioni: il pratico gel, ad esempio, può essere utilizzato in modo semplice anche nei bambini, mentre il collutorio è adatto in caso di lesioni diffuse estese che interessano la parte posteriore della bocca.

È anche possibile utilizzare il comodo spray, ideale se si è fuori casa.

Prevenire le afte è possibile?

Avere a disposizione un rimedio pronto all’uso per curare le afte è certamente una buona pratica da seguire, tuttavia alcune strategie possono contribuire a prevenire la comparsa delle lesioni.

Curare l’igiene orale è in primo step da compiere, così come sottoporsi a regolari controlli odontoiatrici soprattutto se si usano apparecchi dentali o protesi fisse e mobili. Altrettanto importante, inoltre, è seguire un’alimentazione equilibrata e ricca di nutrienti preziosi.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 07-06-2022


Guida alla scelta delle porte scorrevoli

Quanto durano i vestiti dei nostri bambini?