Un bambino di 5 anni avrebbe scritto una lettera al premier Giuseppe Conte, che sui social ha condiviso la sua risposta.

Giuseppe Conte, intenerito da una lettera di un bambino di 5 anni di Cesano Maderno, ha postato sui social la sua risposta. Nella lettera il piccolo ha manifestato la sua preoccupazione nei riguardi di Babbo Natale per via dell’emergenza sanitaria in corso, ma il premier lo ha rassicurato: “Babbo Natale mi ha garantito che già possiede un’autocertificazione internazionale: può viaggiare dappertutto e distribuire regali a tutti i bambini del mondo”, si legge nella risposta che Conte ha condiviso in un suo post via social.

Giuseppe Conte: la lettera di un bambino di 5 anni

Attraverso i suoi canali social il premier Giuseppe Conte ha condiviso la lettera di un bambino che lo avrebbe commosso.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Il piccolo avrebbe infatti manifestato la sua preoccupazione per Babbo Natale che, ai tempi del Coronavirus, si sarebbe forse potuto trovare in difficoltà a distribuire regali ai bambini di tutto il mondo. Il premier ha condiviso la sua risposta, che sui social ha fatto il pieno di like (ma non ha mancato anche di sollevare numerose polemiche):

“Per questo motivo ti annuncio che non sarà necessario precisare nella letterina a Babbo Natale che sei stato bravo: gliel’ho detto io. Gli ho raccontato che quest’anno in Italia è stato un anno molto difficile e tu e tutti i bambini siete stati adorabili”, ha scritto il premier nel suo messaggio.

La notizia è subito stata commentata da numerosi leoni da tastiera e in tanti hanno colto l’occasione per criticare il premier per le misure adottate finora per far fronte all’emergenza Coronavirus, mentre altri ancora hanno osservato che la lettera non potrebbe mai esser stata scritta da un bambino di 5 anni (e che si tratterebbe di uno stratagemma “buonista” per far breccia nel cuore dei cittadini).


Rissa sfiorata tra le due Vip: “Le avrei strappato quella parrucchetta”

Fedez ha violato le regole per l’ecografia di Chiara Ferragni?