Fiordaliso, più di un trauma giovanile

Fiordaliso, cantante piacentina di cinquantanove anni, intervistata a Domenica Live ha svelato più di un semplice particolare del proprio passato, raccontando la violenza subita dal proprio ex marito

chiudi

Caricamento Player...

Le donne non vanno toccate nemmeno con un fiore. Con questa semplice frase è possibile riassumere, in breve, il modo migliore con cui trattare il gentil sesso, scacciando via tutti gli episodi di violenza sulle donne a cui abbiamo dovuto assistere negli ultimi anni. Non è scampata a tale shock neanche Fiordaliso, cantante piacentina di cinquantanove anni, che all’età di quindici anni, dopo essersi sposata per via di una gravidanza piuttosto precoce, è stata più volte picchiata dal proprio ex marito, non venendo ne compatita ne aiutata dagli altri, dal momento che quel gesto era, all’epoca, ritenuto nella norma.

Dall’amore alla violenza

Fiordaliso, intervistata a Domenica Live, ha raccontato, nel dettaglio, questa triste parentesi della propria giovinezza, passando dall’amore provato verso l’ex marito fino alla violenza subita dallo stesso: “Era un amico di scuola di due anni più di me, di cui mi sono innamorata a 15 anni. Sono rimasta incinta di Sebastiano e sono andata in un centro per ragazze madri. Quando sono tornata l’ho sposato, contro il volere di mio padre, che mi ha mandato via da casa. Posso anche scusarlo perché aveva 17 anni, si è trovato improvvisamente a badare a una famiglia. Però le botte non si scusano mai. Io sono una donna insicura, anaffettiva, che fai fatica abbracciare. Tuttora mi faccio del male, non mi va via il dolore“.

La anormalità nella normalità

Proseguendo la propria intervista, Fiordaliso non ha perso l’occasione per raccontare, approfonditamente, le proprie discussioni con l’ex marito, sottolineando di come le violenze ricevute, all’epoca, fossero considerate assolutamente nella norma: “C’erano le botte. Però, in quel periodo, per una donna era normale A quell’epoca, 43 anni fa, se tu dicevi alla gente che eri stata picchiata da tuo marito era come dire che avevate discusso. Io sono stata anche una femminista, però allora non si parlava di violenza domestica. Era normale che una donna le prendesse. Però c’è un limite. Io voglio dire alle donne che ce la possono fare, bisogna andare via subito. Io ce l’ho fatta, sono stata aiutata dalla mia famiglia, mio padre mi ha salvata“.

Fonte foto copertina: Gossipblog