Federica Pellegrini: mi sono trovata un fotografo nel bagno di un ristorante

Da quando è uscita la notizia che la coppia Federica Pellegrini e Filippo Magnini è scoppiata, la curiosità del gossip è diventata morbosa…

chiudi

Caricamento Player...

La campionessa Federica Pellegrini ha raccontato: “Avevo messo in conto la curiosità intorno alla mia vita privata, la mia storia con Magnini è sempre stata sotto i riflettori quindi era ovvio che anche in questa fase delicata avrei subito interferenze, però tanta morbosità mi lascia senza parole. Mi sono trovata un fotografo nel bagno di un ristorante.

L’ho guardato come fosse un extraterrestre e sono riuscita a dirgli solo: “Se ti sembra normale”. Eppure pare che valga tutto. Spiarti, pedinarti, ho persino rinunciato ad alcune cene di auguri per paura che mi affibbiassero un nuovo fidanzato. Basta stare seduta vicino a un uomo per scatenare il finimondo”, ha detto a La Stampa.

“Avere una famiglia mia è sempre la priorità, ma in questo momento non è un’ urgenza”

“Federica e Filippo non si sono lasciati. La loro è solo una pausa di riflessione“, ha detto Cinzia, la madre della nuotatrice cercando di fare chiarezza sulla questione. L’affetto tra Federica e Magnini non è venuto meno: i fan possono ancora sperare in un ritorno di fiamma.

Subito dopo che la notizia si era diffusa, il portavoce della campionessa di nuoto, aveva dichiarato: “In questo momento Federica sta cercando di mantenere una concentrazione forte e decisa nello sport. Se avesse pensato alla famiglia o al matrimonio avrebbe fatto altre scelte. La sua scelta oggi è solo e unicamente il nuoto“.

Filippo Magnini invece aveva preferito tacere sulla sua situazione sentimentale, limitandosi a commentare: “Chiedete a lei cosa è successo, a me non va di parlarne”.

A Valerio Staffelli, che consegnava il tapiro di Striscia la Notizia alla nuotatrice, Federica, aveva ribadito: “Certe cose è meglio risolverle tra noi. Speravo di tornare dal Canada e parlare di nuoto, invece parlo di altro. Se ci siamo lasciati? Chi lo sa, magari sì o magari no“.