Eva Riccobono: Non ho costruito un personaggio ma un mostro

La 33enne modella e attrice Eva Riccobono si racconta al settimanale Grazia e svela dettagli sulla sua vita lavorativa e privata

chiudi

Caricamento Player...

Eva Riccobono è una delle top model più famose al mondo, ha sfilato per i brand di moda più rinomati al mondo come Armani, Dolce & Gabbana, Alexander McQueen e Vivienne Westwood,  ed ha anche recitato in alcuni film nel ruolo di attrice. Eva è la compagna del dj, musicista, sound designer e compositore Matteo Ceccarini con il quale sta da più di 10 anni e dal quale ha avuto il piccolo Leo lo scorso 30 maggio 2016. 

La vita di Eva Riccobono raccontata in un’intervista a Grazia

Solo qualche mese fa la modella, 1 metro e 80 di altezza per 61 chili di peso, aveva scaldato i suoi fan su Instagram con uno scatto hot nuda sul divano con una coperta di finta pelliccia. Ma sui social network non pubblica solo foto hot del suo splendido fisico ma anche momenti di vita quotidiana o familiare come gli scatti di Leonardo, figlio desiderato da tempo.

Oltre ad avere una splendida famiglia, Eva Riccobono non si può lamentare della sua vita lavorativa. Riguardo al suo aspetto fisico lei dichiara:

“Mi sento carina anche se nelle foto è meglio che non sorrida: non sono a mio agio e poi divento brutta.

Bisogna essere oggettive: ci sono donne che hanno un bel sorriso e altre che, quando ci provano, perdono in stile. Io sono tra queste. Io rido e sorrido moltissimo nella vita reale, ma in quella professionale preferisco di no.

Quando hai un lavoro come il mio, non sei obbligata a fare la diva che distribuisce baci e sorrisi. Questa mia attitudine alla serietà e alla sobrietà, comunque, mi danneggia. La gente – intendo il pubblico in generale – mi vede come una persona algida, snob, distante, una che se la tira, insomma.

E’ una cosa che mi fa soffrire. È come se io, in tutti questi anni, avessi dato agli altri un’immagine completamente opposta alla persona che sono in realtà. Non ho costruito un personaggio, ho costruito un mostro.

Sono comica, buffa e goffa, in realtà, non eterea come appaio. Sono una rompiscatole, faccio battute: sui set dei miei film sono sempre stata quella che faceva ridere i colleghi. A scuola ero quella che disturbava in classe. Non mi prendo sul serio, anche se non sembra”.

Eva si sta preparando a girare un film da protagonista dopo piccoli ruoli precedenti in film come Passione sinistra, Grande, grosso e Verdone, Io che amo solo te, E la chiamano estate e La vita oscena. Oltre alla recitazione le piacerebbe anche la conduzione di un programma simile a Zelig dove potrebbe far uscire il suo lato comico.

Al primo posto però c’è la famiglia che le ha insegnato quali sono le priorità:

“Dopo la maternità mi sono tranquillizzata. Non ho più l’ansia o la frenesia della carriera, oppure la paura di sbagliare. Amo moltissimo la mia professione, ma non mi interessa più la velocità. E non solo nella vita professionale.

L’arrivo di Leo mi ha insegnato quali sono le priorità e diciamo che psicologicamente sono molto più attenta alla mia famiglia di origine, ai miei amici. Lavoro, anche molto, ma con più serenità”.

La famiglia vive a Londra soprattutto a causa del lavoro del compagno Matteo ma a lei sembra non dispiacere per nulla. Riguardo la voglia di allargare famiglia dichiara:

“Ho sempre sognato di fare la mamma, adoro i bambini e ne avrò un altro o altri solo quando potrò permettermi il lusso di stare con loro il tempo necessario. Non amo lasciare i figli alle tate. Desidero essere sempre presente”.

Eva Riccobono

Fonte foto: Instagram