Perché la Russia non partecipa all’Eurovision Song Contest 2022? Sono stati i vertici della manifestazione a decidere l’esclusione.

L’Eurovision Song Contest 2022, in scena a Torino il 10,12 e 14 maggio, vede un grande escluso: la Russia. Il Paese è stato fatto fuori dalla manifestazione musicale dopo che il presidente Vladimir Putin, lo scorso 24 febbraio, ha dichiarato guerra all’Ucraina. Vediamo con quali motivazioni, l’EBU (European Broadcasting Union) ha deciso di squalificare i cantanti russi dal concorso.

Eurovision 2022: perché la Russia non partecipa?

Perché la Russia non partecipa all’Eurovision Song Contest 2022? Semplice: perché il 24 febbraio ha invaso l’Ucraina, dando il via ad una guerra che ancora oggi sta facendo migliaia di vittime. A decidere di iniziare il conflitto è stato il presidente Vladimir Putin, che ama definire questa follia una spedizione militare speciale. A chiedere l’esclusione della Russia dall’ESC 2022, invece, è stata la stessa Ucraina: “Vorremmo sottolineare che l’Eurovision Song Contest è stato ideato dopo la Seconda Guerra Mondiale per unire l’Europa. In considerazione di ciò, la partecipazione della Russia come aggressore e violatore del diritto internazionale all’Eurovision di quest’anno mina l’idea stessa della competizione“.

Questo l’appello che l’Ucraina ha lanciato all’EBU qualche settimana fa. L’organizzazione internazionale che si occupa di sostenere i valori del servizio pubblico, ha riflettuto a lungo sulla proposta del Paese di Zelenski e ha decido di escludere la Russia dall’Eurovision 2022. Nessun artista di nazionalità russa ha così avuto accesso alla manifestazione musicale.

La decisione dell’EBU sulla Russia

Qualche settimana fa, l’EBU ha così motivato la scelta di escludere la Russia dall’Eurovision 2022: “La decisione riflette la preoccupazione che, alla luce della crisi senza precedenti in Ucraina, l’inclusione di una voce russa nel Contest di quest’anno porterebbe discredito alla concorrenza. Prima di prendere questa decisione, l’EBU si è presa del tempo per consultarsi ampiamente tra i suoi membri“. La decisione di squalificare il Paese di Putin dall’ESC ha un solo scopo: tutelare i valori di una manifestazione, che è nata per promuovere lo scambio e la comprensione internazionale, nonché la diversità e l’unione dei popoli. La guerra in Ucraina era, è e resterà inaccettabile.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Eurovision

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-05-2022


Cosa significa mens sana in corpore sano?

Dove vivono Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble de Il Volo: le case degli artisti