La Corte Federale di Melbourne ha accettato l’esenzione medica dal vaccino anti-covid 19, il tennista vince il ricorso e potrà dunque giocare in Australia.

Novak Djokovic ottiene il visto nonostante sia no-vax e vince il ricorso. Il tennista aveva esibito un’esenzione medica per giocare gli Australian Open senza vaccinazione ed è stata accolta dalla Corte Federale. Nonostante questo l’espulsione del tennista spetterà alle autorità dell’immigrazione che decideranno se allontanare o meno il serbo dal Paese, nonostante la sentenza della corte.

Le dichiarazioni del giudice sul verdetto

Il giudice Anthony Kelly parla dell’appello vinto da Novak Djokovic, come riporta Fan Page, dichiara: “Cos’altro avrebbe dovuto fare di più quest’uomo? Leggendo la documentazione resto un po’ scosso.”. Il giudice parla di “decisione irragionevole” per quanto riguarda la possibilità del tennista serbo di giocare nonostante non abbia il vaccino anti-covid-19.

La decisione avrà sicuramente delle serie conseguenze, se non altro scatenerà molte polemiche nel mondo dello sport. Già i giorni scorsi diverse personalità sono intervenute per condannare la vicenda del campione e questo rimane inaccettabile per le istituzioni che si sono fatte portavoce di giustizia negli ultimi giorni. Rimane da capire cosa decideranno le autorità dell’immigrazione che potrebbero ribaltare completamente le sorti del tennista.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-01-2022


Trieste, 17enne trovato morto in uno stabile: strangolato da un 20enne per gelosia

Novak Djokovic rompe il silenzio: “Voglio giocare il torneo”