Qual è la differenza tra eccidio e genocidio? La crudeltà e la morte sono elementi comuni, così come la follia che li genera.

Qualche volta si tende a confondere i termini eccidio e genocidio, ma la differenza c’è e non è neanche così piccola. Entrambi hanno crudeltà e morte come elementi comuni, ma hanno una pianificazione alla base che è molto diversa. Vediamo, nello specifico, qual è la differenza e quali sono i maggiori crimini di questo tipo della storia.

Qual è la differenza tra eccidio e genocidio?

Mentre il genocidio è lo sterminio di un’intera popolazione, per motivi politici, religiosi o culturali, l’eccidio è l’uccisione in massa di più persone, spesso per rappresaglia. In entrambi i casi si tratta di crimini contro l’umanità e nessuno dei motivi che li genera può ritenersi comprensibile. Tutti e due hanno in comune la crudeltà e dietro di loro lasciano soltanto una scia di morte e un’atmosfera di odio.

Oltre al numero delle persone che vengono uccise e ai motivi che dettano il crimine, tra eccidio e genocidio c’è un’altra differenza importante. Prima del 1944 il termine genocidio non esisteva. Dopo la Seconda guerra mondiale è stato coniato per indicare l’eliminazione di una stirpe, attuata secondo un progetto pianificato seguendo determinati, e ovviamente crudeli, criteri.

Pensate, ad esempio, all’Olocausto e a tutte le torture messe in campo da Hitler per distruggere gli Ebrei, oppure alla persecuzione degli Armeni da parte dei Turchi. In casi come questi, non si tratta di una ‘semplice’ uccisione di massa per rappresaglia, ma dello sterminio di un’intera popolazione.

I maggiori eccidi e genocidi della storia

Come già sottolineato, tra i maggiori genocidi della storia abbiamo: l’Olocausto degli Ebrei da parte del nazismo, la persecuzione degli Armeni per mano dei Turchi, lo sterminio dei Tutsi in Africa e la pulizia etnica dei Serbi contro i musulmani durante la guerra nell’ex Jugoslavia. Per quel che riguarda gli eccidi, invece, quello più conosciuto è avvenuto il 24 marzo del 1944 presso le Fosse Ardeatine, vicino Roma. Questo ha visto l’uccisione di 335 civili e militari italiani, prigionieri politici, ebrei o detenuti comuni da parte delle truppe di occupazione tedesche.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-04-2022


Le migliori frasi per un invito a un battesimo

Chi sono i Chad e le Stacy e perché sono tanto odiati dagli Incel