Diego Dalla Palma, ospite di Oggi è un altro giorno, ha confessato di essere stato abusato sessualmente: il racconto.

Ospite di Oggi è un altro giorno, Diego Dalla Palma si è raccontato a cuore aperto. Il noto truccatore, che aveva già confessato al Corriere della Sera di essere stato abusato sessualmente dai preti, è tornato sull’argomento. Ha dichiarato di aver perdonato i suoi carnefici perché è “morto e rinato” talmente tante volte che ha imparato a sorridere alla vita.

Diego è un personaggio che ha sofferto tantissimo. Da bambino ha rischiato di perdere la vita a causa di una brutta leucemia, ma questa esperienza gli ha insegnato a non temere la morte. Settant’anni compiuti lo scorso 24 novembre, ma un animo vivace come quello di un ragazzino: questo è il primo pensiero che viene in mente ascoltandolo.

Diego Dalla Palma: gli abusi sessuali da parte dei preti

Complice la professionalità di Serena Bortone, Dalla Palma si è aperto come mai fatto prima. Un’intervista intima e sincera, che, nonostante abbia portato alla luce argomenti seri, è stata leggera. Il noto truccatore ha raccontato gli abusi sessuali subiti dai preti, ammettendo di aver perdonato i suoi carnefici.

“Non sono qua per dire cosa abbiamo subito, quello è il passato e bisogna andare avanti, un prete di Gubbio si era invaghito di me e la sera veniva insieme a dei vinili di musica classica. Ma non provavo rancore, non ho avuto l’idea di dovermi confessare e ribellare: mi sembrava che fosse il prezzo da pagare per essere lì a studiare, a coltivare l’arte”, ha dichiarato.

Gli abusi sessuali risalgono a quando Diego aveva solo 15 anni, per cui da quel momento gli sembra passato un secolo. I terribili ricordi rimangono, ma è stato in grado di perdonare.

Il bullismo e il rapporto con la fede

Nonostante gli abusi subiti per mano dei sacerdoti, Diego non ha mai abbandonato la fede. Ama Papa Francesco, ma non nasconde le sue perplessità. Ha dichiarato: “Io sono entusiasta, pazzo di gioia, quando sento questo Papa, ho conosciuto preti straordinari, amo Gesù Cristo. Su cattolicesimo e cristianesimo ho molte perplessità, ho una visione del Credo molto pagana”.

Il truccatore ha poi raccontato del bullismo che ha subito quando era ragazzino. I suoi coetanei non capivano il suo essere e per questo si prendevano gioco di lui. “Sono stato bullizzato perché ero effemminato. Io ero un bambino isolato e introverso dopo la malattia, mi prendevano in giro. Questo mi ha dato un forte senso di rivalsa: uno mio e uno di mia madre, che aveva altre ambizioni”, ha ammesso.

Diego Dalla Palma ha concluso rivelando che il suo grande amore per la bellezza nasce proprio dal male che gli hanno fatto.


Maria De Filippi confessa: “Pensavo di fargli schifo”

Matilda De Angelis si mostra con l’acne: “Le nostre paure possono paralizzarci”