Data l’impennata di casi, il governo sta valutando una possibile proroga per l’obbligo della mascherina sui luoghi di lavoro.

Il 30 Giugno dovrebbe scadere l’obbligo delle mascherine sui luoghi di lavoro.
A causa dell’impennata di casi delle ultime settimane, però, il Governo sta valutando una possibile proroga.
Negli ultimi sette giorni, con il propagarsi della nuova sottovariante di Omicron, i casi di contagio sono aumentati del 60%. Anche gli ospedali stanno tornando a riempirsi. Per questo motivo, sebbene i sintomi siano sempre meno gravi e più facilmente trattabili anche a casa, è possibile che alcuni obblighi non decadano a breve come invece si pensava.

Possibile proseguo dell’obbligo di mascherine sul lavoro: in arrivo l’aggiornamento?

Ieri si è tenuta una nuova riunione del Tavolo per l’aggiornamento del protocollo anti Covid e l’argomento più sentito sembra essere stato quello relativo all’uso delle mascherine nei luoghi di lavoro.

impiegata con mascherina
impiegata con mascherina

Sebbene fosse stato deciso di far decadere il tutto a partire dal 30 Giugno 2022, sembra infatti sempre più possibile una proroga. Questa potrebbe inoltre subire una sorta di maggiorazione passando dall’uso delle mascherine chirurgiche a quello delle mascherine FFP2.

La decisione finale verrà presa tra un paio di giorni. E sancirà i luoghi dove si dovrà ancora portare la mascherina per obbligo e quelli (comprese determinate situazione come quelle di assembramento anche tra la folla) in cui, invece, sarà solo fortemente raccomandata.

Dove sono ancora obbligatorie le mascherine

Oltre che sui posti di lavoro (dove l’obbligo, salvo proroga, scadrà il 30 Giugno 2022), le mascherine sono ancora in uso nelle strutture sanitarie. Allo stesso tempo sono in uso nelle RSA e in tutte quelle strutture che ospitano persone fragili e quindi maggiormente a rischio.

L’obbligo si estende inoltre fino al 30 Settembre 2022 anche per i mezzi di trasporto pubblico, fatta eccezione per gli aerei. Le stesse andranno quindi indossate su navi e traghetti, su treni, metropolitane, tram, autobus, e mezzi di trasporto scolastico. L’obbligo varrà inoltre anche sui mezzi usati nei servizi di trasporto locale o regionale. In tutti questi luoghi si dovrà ovviamente portare la FFP2 e non più la chirurgica. Presidio che ormai non è più considerato in grado di proteggere nel modo corretto.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-06-2022


Come scegliere un indirizzo email professionale

Si scrive essiccare o essicare? La grafia corretta è una e non sono ammessi errori!