7 cose da vedere a Lisbona in tre giorni. I consigli di Alessia!

Lisbona è la capitale europea che da sempre guarda verso mondi lontani e sconosciuti, mi ha regalato esperienze indimenticabili. Vorrei condividerle con voi, Alessia dalla A alla Z…

chiudi

Caricamento Player...

A Lisbona ci sono stata solo tre giorni in compagna della mia principessina Ginevra Lydie, di 4 anni. Un viaggio di solo donne, divertente e colorato. Abbiamo visto una Lisbona in continuo movimento, adatta anche a due donne sole, dalle stradine ripide e misteriose dell’Alfama fino ai suoi bellissimi musei. Sono indimenticabili le squisite Pasteis, dolci da non perdere.
A Lisbona l’ultimo dei problemi è il cibo, i locali non mancano e con una bimba a seguito, non ho avuto alcuna difficoltà.

LISBONA

La magia di Lisbona…

Il pesce e il vino sono ottimi ed economici, il cibo è delizioso. E poi i monumenti sono patrimonio dell’Unesco, ho trascorso serate in giro per il Bairro Alto, magari a ritmo di Fado. Ho visto città di scrittori e navigatori, ma anche di grande spinta verso il futuro. Lisbona è una meravigliosa perla portoghese alla quale non manca davvero niente! prima di partire mettete in valigia scarpe comode e lasciate a casa l’orologio… a Lisbona perderete la cognizione del tempo!

7 cose da fare a Lisbona:

  • Tram n°28. Ci sono tanti modi per vedere Lisbona, ma uno dei più affascinanti è sicuramente a bordo del mitico tram numero 28. Uno stupendo pezzo d’antiquariato su rotaia che vi porterà in giro comodi e senza fretta, dandovi la possibilità di respirare a pieni polmoni l’atmosfera retrò della città. Il tram 28 tocca un sacco di attrazioni importanti, tra cui il castello Sao Jorge e il leggendario mercatino della Feira da Ladra. Acquistando il biglietto giornaliero a meno di 4 euro, potrete scendere e risalire quando volete. Molto meglio che scarpinare, no?
  • Elevador De Santa Justa. Lisbona è famosa per i suoi elevadores, metodi di trasporto cittadino decisamente particolari, nati dall’ingegno dei lisboeti di fronte ai “su e giù” della loro città. La maggior parte sono funicolari, mentre quello di Santa Justa è una vera e propria opera d’arte verticale. Inaugurato nel 1902 come meraviglia di ingegneria a vapore, e poi elettrica, oggi è la location ideale per ammirare viste spettacolari, magari sorseggiando un Porto dallo splendido bar all’ultimo piano.

LISBONA

  • Torre di Belem. Il simbolo di Lisbona per eccellenza, assolutamente imperdibile. Costruita intorno al 1500 sulle rive del Tago, come struttura difensiva ma anche, o soprattutto, come porta d’entrata in città per i viaggiatori che tornavano dalle esplorazioni intorno al mondo. Ammirate questa imponente perla architettonica, non a caso dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Vi sentirete subito pronti a levare l’ancora verso luoghi esotici e sconosciuti, con tanto di caravelle al seguito.

Altro ancora da vedere a Lisbona…

  • Monastero dos Jeronimos. Poco lontano da Belem si trova un altro sito UNESCO, altrettanto spettacolare. In questo enorme monastero del 1500 troverete infatti la tomba di Vasco de Gama. Ci sono sale immense con volte e colonne a non finire, decorazioni che sembrano fatte di sabbia e i chiostri più belli del mondo. No, non di Lisbona, del mondo!
  • Alfama. Il cuore storico di Lisbona è pieno di stradine ripide, torri di pietra, giardini nascosti e piccoli bar. È il luogo dove regna il Fado e i turisti sono pochi o ben integrati tra i locali. Perdetevi nella sua atmosfera sospesa nel tempo, entrate in una delle tante chiese o arrampicatevi più in alto possibile per ammirare i suoi tetti rossi affacciati sul mare.