Le Bubble Room sono un fenomeno sempre più in uso e apprezzato da chi ama vivere esperienze diverse. Scopriamo di cosa si tratta e come fare per dormire al loro interno.

Avete mai sentito parlare di Bubble Room? Si tratta di una tendenza sempre più in voga che consente di dormire sotto le stelle e a stretto contatto con la natura.
Il tutto protetti da una sottile plastica trasparente che consente di osservare il mondo proteggendosi al contempo dalle calamità.
Un’opzione sempre più gettonata e che è possibile vivere in luoghi diversi ma sempre caratterizzati dalla presenza della natura circostante.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Cosa sono le Bubble Room e come funzionano

Il termine Bubble Room (come la parola stessa lascia intuire) indica delle grandi sfere trasparenti dentro le quali si può dormire usufruendo all’incirca delle stesse comodità di cui si godrebbe in albergo.

bubble room
bubble room

A fare la differenza è che queste sono solitamente collocate in mezzo ai boschi, in zone innevate o in prossimità di laghi o ruscelli. Un’occasione unica per godere a pieno della natura, dormire sotto le stelle e tutto restandosene comodamente nella propria camera.

Perché le Bubble Room sono a tutti gli effetti delle camere comprendenti letti, mobili e tutto ciò che può servire per un soggiorno confortevole. Da quelle basiche alle più sofisticate ed eleganti si può contare su un’esperienza unica perché l’unica differenza è data dal loro essere trasparenti e quindi in grado di connettere a 365 gradi con il mondo circostante. Qualcosa di davvero particolare almeno quanto l’hotel sott’acqua.

Bubble Room e regole da seguire per un soggiorno da sogno

Come ovvio che sia, sebbene nate per lasciare come esperienza un profondo senso di libertà, le Bubble Room restano comunque degli alloggi comprensivi di regole. È infatti molto importante mantenere sempre l’aria al loro interno e far sì che l’ambiente rimanga sempre pulito.

Tra le regole fisse può esserci quindi quella di aprire e chiudere sempre le cerniere che portano ai vari ambienti, entrare al loro interno senza scarpe e fare a meno della tv. Detto ciò, l’esperienza per chi desidera vivere nel bel mezzo della natura ma non si sente affine con il campeggio o, pur essendolo, sente il bisogno di osservare il cielo di notte, sarà sicuramente più che piacevole.

Quanto al come prenotarne una, ci sono ormai diversi siti che consentono di scegliere sia la meta che la Bubble Room e che forniscono, tra le altre cose, tutte le informazioni riguardo le regole da seguire e le modalità per prenotare e soggiornare al loro interno.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 26-10-2021


WEmbrace: l’evento sportivo voluto da Bebe Vio per combattere i pregiudizi

Quarta ondata Covid? La terza dose del vaccino è necessaria. Ecco a chi spetta prima e quanto dura