Lo skill mismatch è aumentato nel corso degli ultimi anni, una brutta piaga fonte di parecchi disagi. Ecco cosa significa e le conseguenze.

Il termine affibbiatogli è skill mismatch e identifica un fenomeno altamente negativo per tutti gli operatori del mondo del lavoro, nonché dei Paesi, affossandone l’economia. Spesso se ne parla con specifico riferimento all’Italia, dove, secondo i numeri elaborati dalle agenzie di settore, il problema è molto accentuato. Ma al di là del singolo territorio ha una valenza globale, segno di una incompatibilità di fondo tra domanda e offerta. Per capire meglio in che cosa consiste prosegui nella lettura: te lo andremo a spiegare in maniera dettagliata.

  • Origine: da skill, ovvero abilità, capacità, e mismatch, cioè incompatibilità, discrepanza.
  • Dove viene usato: per indicare il divario tra le competenze richieste delle imprese e quelle di cui i lavoratori sono in possesso.
  • Lingua: inglese.
  • Diffusione: mondiale

Il significato di skill mismatch

ragazza che lavora al pc
ragazza che lavora al pc

La definizione rimanda al divario presente tra le competenze richieste dalle aziende e ciò che i lavoratori sanno fare. Quanto più la forbice sarà alta, tanto più sarà l’impatto sul mercato e sul Pil (Prodotto interno lordo). 

L’emergenza Coronavirus ha acuito il disagio, soprattutto provocato dallo smart working e dal lavoro da remoto. Stando alle rilevazioni del Sistema Excelsior di Unioncamere-Anpal, il disallineamento avrebbe raggiunto il 43% per le professioni intellettuali, scientifiche ed a elevata specializzazione, il 43,5% per professioni tecniche e il 43,6% per gli operai specializzati.

Tradotto: in Italia oltre 4 aziende su 10 non riescono a trovare i profili desiderati. Qualcosa di paradossale, in una Nazione in cui il tasso di disoccupazione giovanile ha raggiunto il 29,5%, pari a oltre dieci punti percentuali rispetto alla media dell’Eurozona. Oltretutto, il dato appare in continua crescita (nel 2017 era al 21%), a conferma della necessità di riorganizzare le scuole e di un impegno maggiore da parte dei Governi.

Esempi d’uso

Ecco qualche esempio d’uso in casi pratici:

“Skill mismatch: l’imperativo è studiare sempre”.

“Tanto lavoro nero e scarsa formazione: così aumenta lo skill missmatch”.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 22-03-2022


Addio Green Pass al lavoro? Cosa cambia dal 1° aprile

Mauritius, quando andare in vacanza: il periodo migliore e quello peggiore