L’unione civile tra persone dello stesso sesso viene detto matrimonio egualitario. Scopriamo qualcosa di più sull’argomento.

L’amore, come si sa, non ha confini, né per quanto riguarda la distanza né per il genere sessuale a cui si appartiene. In questo senso, in alcuni paesi nel mondo, è diventato legge il matrimonio egualiatario, ovvero che si celebra tra persone dello stesso sesso. Si tratta quindi dell’unione di persone che sono apertamente omosessuali o gay, cosa che avviene anche in Italia ormai da qualche tempo. Ma come mai si dice matrimonio egualiatario? Ecco cosa significa e l’origine del termine.

  • Origine: dal mondo LGBTQ+.
  • Quando si usa: per indicare il matrimonio di due persone dello stesso sesso.
  • Lingua: italiano (traducubile).
  • Diffusione: in alcuni paesi del mondo dove è legale.

Cos’è il matrimonio egualitario: origine e significato

La rivendicazione del matrimonio egualitario fa parte del campo dei diritti civili, e si parla in questi termini per definire lo stesso trattamento in termini legali di persone di sesso diverso e anche di quelle dello stesso che vogliono contrarre il matrimonio.

Matrimonio egualitario
Matrimonio egualitario

Egualitario indica uguaglianza nella lingua italiana, perciò il termine è di facile comprensione per quanto riguarda il concetto. Le unioni civili sono diventati legge nel 2016, ma per quanto riguarda il matrimonio vero e proprio in Italia c’è ancora molta strada. Basti pensare al DDL Zan, bocciato nel 2021, che ha fatto parlare come demerito italiano molte persone, anche estranee dal mondo della politica.

Alcuni esponenti politici e alcuni attivisti LGBTQ+ hanno presentato in Senato una proposta per un referendum a sostegno del matrimonio egualitario, nel gennaio 2022, proprio per porre l’attenzione ancora una volta delle istituzioni questo tema oggi come oggi centrale.

La legge del 2016 sulle unioni civili recitava così: “è una specifica formazione sociale, alternativa e diversa dal matrimonio. (……) Non potranno applicarsi all’unione civile le norme del codice civile non espressamente richiamate, e non vanno applicate le norme sull’adozione“. Quindi è chiaro che il passo da compiere è quello del matrimonio.

Esempi d’uso

Ecco alcuni esempi d’uso per spiegare meglio il significato di matrimonio egualitario, presi da titoli di giornali reperiti sul web.

-“Matrimonio egualitario: il referendum che spacca Pd e centrosinistra” da Today.it del 16 febbraio 2022.

-“Con il referendum “SI Matrimonio Egualitario” riparte la stagione dei diritti” da HuffingtonPost.it del 27 gennaio 2022.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 07-03-2022


Su Airbnb il sostegno all’Ucraina: oltre 61mila le case prenotate

Frasi del buongiorno amore: pensieri che fanno sussultare il cuore