Casus belli è un’espressione latina molto utilizzata: scopriamo qual è il suo significato e in quali contesti utilizzarla.

Chiunque, studiando da un libro di storia, si è trovato davanti all’espressione latina casus belli. In molti casi, però, potrebbe non esserci stata poi la voglia di approfondirne il significato. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di spiegarvi cosa vuole dire questa locuzione davvero famosa. Vediamo insieme il suo significato e scopriamo in quali contesti è possibile utilizzarla per non commettere errori.

  • Origini: dal latino.
  • Quando si usa: si utilizza soprattutto quando si parla di storia, il suo significato letterale è “motivo della guerra”.
  • Lingua: latino.
  • Diffusione: in tutto il mondo.

Il significato di casus belli

lettere legno casus belli
lettere legno casus belli

La locuzione latina casus belli è presente in tutti i libri di storia quando si parla di guerre. Questa espressione, infatti, si traduce in italiano come “motivo della guerra”. Si utilizza dunque quando ci si riferisce a un evento o circostanza che provoca una guerra tra due stati. Chiaramente non per forza si tratta di un motivo reale, infatti può anche essere un semplice pretesto per scatenare un conflitto.

L’espressione, quindi, è usata per indicare un evento che è stato impiegato come motivazione ufficiale per la dichiarazione di guerra. Nella maggior parte dei casi, questo è secondario o comunque differente rispetto alle motivazioni economiche, politiche e sociali che stanno alla base dei conflitti.

Per estensione, la locuzione si può utilizzare anche quando si parla di un contrasto o di un litigio tra singole persone o gruppi di persone. In questi casi, l’espressione si usa per descrivere persone che litigano per futili motivi.

Esempi d’uso

Ecco dunque alcuni esempi d’uso in casi pratici per comprendere quando si può utilizzare questa espressione:

La Defenestrazione di Praga il 23 maggio 1618 fu il casus belli che portò allo scoppio della Guerra dei Trent’Anni”.

Chissà quale sarà il casus belli che porterà Vladimir Putin a far scoppiare la guerra contro l’Europa”.

Il casus belli che portò allo scoppio della Prima Guerra Mondiale è stato l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando a Sarajevo il 28 giugno 1914.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 06-08-2022


Sognare carne cruda: gli istinti primitivi hanno bisogno di venire a galla

Quanto costa un cavallo: non pensate solo al prezzo d’acquisto, occhio anche al mantenimento!