A causa della paura per la pandemia da Coronavirus, è cresciuta a dismisura la richiesta di acquisto di un’isola deserta: lo assicurano gli agenti immobiliari.

C’è chi per paura del contagio da Coronavirus ha scelto di indossare la mascherina ovunque, chi si porta dietro sempre un igienizzante per le mani, chi preferisce non uscire di casa, e chi invece… si compra un’isola deserta! A renderlo noto è il New York Times, secondo cui molte agenzie immobiliari stanno assicurando che la richiesta di isole da acquistare, affittare o in cui fuggire non è mai stata così alta. Che sia esploso un nuovo business del lusso?

Un’isola deserta per sfuggire al Coronavirus

Chris Korlow, amministratore delegato della Private Islands Inc. società canadese che gestisce la compravendita di isole private, ha assicurato che i mesi di giugno e luglio 2020 sono stati i più intensi della sua carriera in oltre 22 anni di ‘onorato servizio’. Una tesi sostenuta anche da altri intermediari che fino a oggi avevano visto nella trattativa di isole deserte solo un’attività collaterale del proprio business.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/palme-spiaggia-bella-spiaggia-59/

Secoondo quanto aggiunto da John Christie, presidente della Christie’s International Real Estate, a determinare l’aumento delle richieste è stata proprio la pandemia. Mentre prima si pensava di acquistare un’isola deserta solo per questioni di prestigio e voglia di evasione e privacy da parte di super ricchi (spesso pensionati), oggi la maggior attrattiva sarebbe proprio la possibilità di salvarsi dalla possibilità di contagio.

Conviene acquistare un’isola?

Ma quanto costa davvero accaparrarsi un’isola deserta? Le somme, sempre altissime, sono ovviamente variabili a seconda della tipologia di isola, della posizione e dei servizi su di essa disponibili. In generale si va comunque dalle centinaia di migliaia di dollari a diverse decine di milioni per quelle più costose.

D’altronde, va anche detto che acquistare un’isola è impresa non proprio semplicissima, anche se si dispone del patrimonio necessario. Per poter essere acquistabile, infatti, l’isola debe essere completamente autosufficiente: devono essere presenti impianti di sicarico, generatori di energia elettrica o solare, acqua potabile e così via. Inoltre, spesso in alcune isole deserte non c’è campo telefonico, e manca anche lo spazio per poter far atterrare velivoli di varia natura. A volte, non è nemmeno possibile creare campi coltivabili.

Anche per questo gli intermediari propongono spesso soluzioni alternative, come l’affitto di isole già ‘pronte’ per periodi più brevi, o l’acquisto di uno yacht, che garantirebbe comunque il necessario isolamento in questo periodo.

Isole in vendita in Italia

Se però hai proprio intenzione di acquistare un’isola deserta, senza magari allontanarti dall’Italia, sappi che qualche occasione esiste anche dalle nostre parti. Nei mesi scorsi ha fatto rumore la vicenda dell’isola Gallinara, in Liguria, che era stata vicina all’acquista da parte di un magnate ucraino (trattativa poi saltata per l’intervento del ministero per i Beni e le attività culturali. Ma esistono altre isole in vendita, come l’isola Ravaiarina, nella laguna di Grado, in Friuli, o l’isolotto che sorge di fronte all’isola delle Femmine a Palermo.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/photos/palme-spiaggia-bella-spiaggia-59/

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
coronavirus vetrina

ultimo aggiornamento: 15-10-2020


Cristiano Ronaldo: tutte le case di CR7, tra lusso e milioni di euro

Anna: tutto quello che c’è da sapere sulla serie Tv di Niccolò Ammaniti