Repellente per gatti: i migliori fatti in casa

Come tenere lontano i gatti da giardini, vialetti d’ingresso e piante in vaso? È molto semplice: con un repellente per gatti fatto in casa. Ecco come realizzarlo!

Prima di cimentarvi nell’impresa di realizzare un repellente per gatti è bene sapere che sono animali difficilissimi da allontanare nel momento in cui hanno adottato un territorio come proprio. Se il vostro giardino o la vostra porta di casa è stata scelta come dimora di un gatto o, peggio, di una colonia felina, preparatevi ad una lunga battaglia. Tuttavia, tentar non nuoce e per cominciare potrete affidarvi a dei rimedi naturali per allontanare i gatti: oltre a non mettere a rischio la loro salute, non incidono nemmeno troppo sulle vostre tasche.

Come fare un repellente naturale per gatti: 3 diverse ricette

Gatto
Fonte foto: https://pixabay.com/it/animale-natura-fauna-selvatica-3149912/

Dissuasori per gatti: oli essenziali e piante

Alcuni oli essenziali, a causa del loro odore molto intenso non sono affatto graditi ai gatti. Tra questi, quelli ritenuti più efficaci sono l’olio essenziale di rosmarino, di citronella, di arancio, cannella e lavanda. Naturalmente non andranno utilizzati puri: dovrete utilizzare alcune gocce da diluire in acqua, che andrete a trasferire in una boccetta spray. Il repellente per gatti andrà vaporizzato sulle zone da proteggere o, se necessario, anche su mobili e altri complementi d’arredo.

In alternativa, si possono intingere nella soluzione di acqua e olio dei batuffoli di cotone idrofilo da distribuire in casa per rendere più permanente l’odore. Questo rimedio naturale sarà anche un perfetto disabituante per gatti da appartamento indisciplinati. Questo metodo è più efficace in spazi chiusi che in quelli aperti, dal momento che all’aria aperta l’odore degli oli essenziali svanisce molto più rapidamente.

Per proteggere piante in vaso o angoli di giardino potrete utilizzare ancora il rosmarino, ma sotto altra forma: preparate un decotto di rametti di rosmarino, che sia il più concentrato possibile. Messo in un nebulizzatore, andrà spruzzato sulle piante o sul terreno che si desidera preservare. Potrete ottenere dei risultati permanenti piantando in luoghi strategici piante di citronella, rosmarino, lavanda e pungitopo.

Disabituante per gatti con fondi di caffè

Quello del caffè è un altro degli odori che i gatti tollerano molto male. Un metodo per tener lontani i felini dalle piante in vaso, quindi, è quello di distribuire nei sottovasi o all’interno dei vasi stessi dei fondi di caffè. Il caffè fresco in questo caso non è efficace: dovete proprio prendere i residui di macinato che rimangono nella moka dopo aver preparato la bevanda. Questo metodo ha anche un plus: aiuta a concimare in maniera del tutto naturale il terreno in cui crescono le piante.

Agrumi: un repellente naturale per gatti

Infine, anche le bucce degli agrumi vengono in vostro aiuto. Messe insieme in piccoli mucchi in giardino (o nei vasi) contribuiranno a infastidire i gatti che tollerano molto male l’odore pungente degli agrumi. Di tanto in tanto le bucce secche andranno sostituite perché non saranno più efficaci.

Ottimo anche l’olio essenziale di arancia da spruzzare (sempre diluito) sulle zone prescelte. Potete anche far bollire 500 ml di acqua insieme a 100 g di bucce di agrumi; una volta lasciato raffreddare il composto, aggiungete un paio di cucchiai di succo di limone e un cucchiaio di detersivo per piatti liquido al limone. Il liquido, anche questa volta, andrà nebulizzato sulle zone interessate.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/animale-natura-fauna-selvatica-3149912/

ultimo aggiornamento: 16-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X