La nota make up artist Clio Make Up è finita al centro delle polemiche dopo il lancio della sua nuova linea di correttori. Ecco cosa è successo

Clio Zammatteo, la celebre make up artist, meglio nota come Clio Make Up, è finita di recente al centro delle polemiche social dopo il lancio della sua nuova linea di correttori. Il motivo? Aver pensato a delle tonalità rivolte quasi esclusivamente a persone di carnagione chiara. Delle 14 shades disponibili soltanto due sono compatibili con un incarnato più scuro. Una scelta ritenuta da molti utenti poco inclusiva, con un tweet sulla vicenda diventato virale.

Clio Make Up e la linea di correttori “poco inclusiva”

Make up artist di fama internazionale, Clio Make Up è molto seguita sui social. Da sempre molto apprezzata per via dei suoi tutorial e consigli, ha di recente lanciato la sua nuova linea di correttori liquidi OhMyLove. Un lancio che non è passato di certo inosservato, con Clio Zammatteo che è finita al centro delle polemiche per aver pensato a delle tonalità quasi del tutto rivolte a persone dall’incarnato chiaro.

Numerosi i commenti sulla vicenda, con un tweet in particolare che è diventato virale.“Se nel 2020 fai uscire dei prodotti con uno shade range del genere sinceramente puoi pure tenerteli”, ha infatti commentato. Un’altra ragazza ha poi aggiunto: “Alla prima uscita non poteva far uscire cinquanta tonalità diverse ma a questo punto fai 7 e 7, l’errore non è tanto nel numero di shades ma nello squilibrio tra quelle bianche e quelle scure“.

I fan difendono Clio Make Up

Se da un lato in molti hanno criticato Clio Make Up per la sua scelta, dall’altro canto sono in molti i fan che hanno difeso la make up artist. Alcuni follower, ad esempio, hanno commentato: “Ragazze capisco le critiche, che hanno il loro fondo di verità. Ma ricordo che un’azienda fa uscire prodotti in base a ricerche di mercato, target clienti e posizionamento. Andare in perdita per avere ogni tipo di colore? Clio con il suo staff magari ha pensato di non rischiare“, oppure “Clio Make-Up si rivolge principalmente al pubblico italiano, quindi la maggior parte delle donne che acquistano i suoi prodotti ha la pelle chiara“.

Al momento Clio Make Up non ha risposto direttamente alle accuse di razzismo. Nel corso delle ultime ore, però, ha pubblicato un video su Instagram in cui mostra proprio una delle tonalità più scure della sua linea.
A corredo la seguente didascalia: “Le quattordici shade di OhMyLove! Qual è quella giusta per te? Questa è la OML-13, appositamente pensata per gli incarnati brown dark skin con sottotono tendenzialmente neutro. È questa la shade che fa al caso tuo?“. Una risposta indiretta agli haters? Non resta che attendere eventuali dichiarazioni in merito.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
Clio Make Up

ultimo aggiornamento: 09-10-2020


Sandra Milo: “A 87 anni lavoro per mantenere i miei figli”

Noto cantante sorpreso mentre bacia un uomo: di chi si tratta?